QR code per la pagina originale

Accordo Intel-Jajah: presto CHIP-VoIP?

,

Presto la telefonia VoIP potrebbe essere integrata direttamente sui tutti i computer appena usciti dalla catena di montaggio. È quanto fa presumere il recente accordo commerciale tra la Jajah e la Intel.

Jajah sta diventando giorno dopo giorno uno tra i leader mondiali per quanto riguarda la telefonia via VoIP.

Partita quasi in sordina, questa azienda californiana di telefonia VoIP conta oggi oltre due milioni di utenti, che usano quotidianamente i suoi servizi per telefonare in tutto il mondo a costi bassissimi.

Il successo di Jajah nasce dall’integrazione del VoIP utilizzando i normali apparecchi di telefonia fissi presenti in tutte le case, senza l’installazione di alcun software e soprattutto senza l’uso di cuffie e microfoni. Ora Jajah potrà essere integrata direttamente nei desktop senza nessuna installazione. Il tutto sarà infatti integrato direttamente nel chip del computer.

L’accordo prevede un finanziamento da parte di Intel a Jajah di circa 20 milioni di dollari, oltre ad accordi di marketing, licenze, ecc.

Recentemente l’amministratore delegato di Jajah Trevor Healy ha dichiarato: “I computer stanno diventando telefoni e i telefoni stanno diventando computer”.

Presto dunque vedremo computer con il VoIP direttamente integrato in ogni CPU in modo da creare una connessione VoIP in maniera quasi standard.

Jajah con questo accordo ha effettuato una vera e propria alleanza strategica entrando nel ricco budget di brevetti ed esperienza tecnica di Intel.

Attendiamoci ora altre mosse di mercato, specie di Microsoft che nel campo VoIP sembra alquanto indietro.

Video:MWC 2016: la nuova Nissan Leaf vista da vicino