Falsi benchmark delle CPU Barcelona!

Fuad Abazovic, giornalista dell’Inquirer, si è trovato al centro di un episodio davvero ridicolo (per non dire drammatico), dopo aver pubblicato i benchmark “esclusivi” delle prossime CPU quad-core Barcelona. Credendo di aver messo le mani su benchmark realmente eseguiti su sistemi Barcelona, forse da un fortunato quanto misterioso beta tester in possesso dei primi modelli

Fuad Abazovic, giornalista dell’Inquirer, si è trovato al centro di un episodio davvero ridicolo (per non dire drammatico), dopo aver pubblicato i benchmark “esclusivi” delle prossime CPU quad-core Barcelona. Credendo di aver messo le mani su benchmark realmente eseguiti su sistemi Barcelona, forse da un fortunato quanto misterioso beta tester in possesso dei primi modelli dei nuovi processori, il giornalista non si è limitato a scrivere subito un articolo al riguardo, ma ha fatto credere di essere lui stesso l’autore dei benchmark.

Sfortunatamente, Fuad Abazovic è stato vittima di uno scherzo.

E’ sorprendente il modo in cui gli autori dello scherzo hanno raggirato il giornalista: hanno semplicemente inviato un’e-mail contenente qualche riga formale e un’immagine (molto dubbia) in allegato.

Come si può vedere, l’unica “prova” dell’utilizzo di processori Barcelona è un post-it, attaccato allo schermo del PC, che riporta la frase “AMD quad-core system 3“.

Quando gli autori della burla si sono fatti vivi su un forum pubblico, Fuad Abazovic ha rimosso l’articolo, senza rilasciare dichiarazioni al riguardo.

I veri benchmark delle CPU K10 verranno rilasciati presto dalla stessa AMD, molto probabilmente durante lo svolgimento del Computex, il prossimo mese.

Ti potrebbe interessare
A-Data, nuovi kit DDR3 per Intel Calpella
adata ram

A-Data, nuovi kit DDR3 per Intel Calpella

Attraverso un comunicato stampa, A-Data Technology rende noto il lancio di nuovi kit di memorie SO-DIMM DDR3 da 1.066 MHz e 1.333 MHz, adatti per l’impiego con la nuova piattaforma Intel Calpella che combina il chipset PM55 con processori Core i7 Mobile.Disponibili da 1 GB, 2 GB e 4 GB, sono certificati per poter sfruttare

Curiosità e novità del tasto di espulsione
Apple

Curiosità e novità del tasto di espulsione

Il Mac si è sempre distinto nell’espulsione dei dischi. La gestione è sempre stata automatica sin dai tempi del floppy.Per rimuovere un disco è sempre stato necessario dare il comando di espulsione dal software, questo per evitare che il drive venga espulso in un momento sbagliato e comporti degli errori nel software. L’usanza si è