QR code per la pagina originale

Dell potrebbe cambiare le strategie di distribuzione

,

Fino a ora la strategia di distribuzione di Dell era molto semplice, gli ordini potevano essere effettuati solo online escludendo quindi il passaggio attraverso intermediari di qualsiasi tipo. In questo modo Dell si è sempre occupata personalmente della distribuzione dei propri prodotti e questo le ha permesso di fornire un offerta altamente personalizzabile.

Se vi fate un giro sul sito del produttore americano noterete come sia un incrocio fra sito di e-commerce, vetrina espositiva e supporto tecnico dei propri prodotti. Questo approccio però ha dei lati negativi, in primo luogo difficilmente troverete dei prodotti Dell esposti nei classici negozi, poi c’è da considerare l’assistenza post vendita, che viene fornita solo per telefono o via internet eliminando quindi il contatto umano e allungando i tempi per la risoluzione dei problemi.

Benché questo modello di business stia guadagnando sempre maggiori consensi, il grosso dei volumi di vendita, specialmente in Italia e in altri paesi dove l’e-commerce stenta a decollare, è ancora in mano alle grosse catene di distribuzione.

Se a questo si unisce il calo di vendite dello scorso anno fiscale, non deve stupire che Dell stia valutando un “ritorno alle origini” per il suo sistema di distribuzione.

Attualmente il target di Dell infatti si limita ai soli professionisti e alle persone che abbiano dimestichezza con la scelta dei componenti base di un computer e con il commercio elettronico.

Video:TEAGUE presenta la smart bike elettrica Denny