Menu contestuale e menu per le cartelle

Il menu contestuale di Windows, introdotto con Windows95, è stata una buona innovazione per aumentare la rapidità d’utilizzo del sistema. E’ personalizzabile (e tool di terze parti spesso abusano di questo aggiungendovi decine di voci inutili…) e comodo.La decisione di Apple di abbandonare il blasone del tasto unico con le ultime release del suo MacOS,

Il menu contestuale di Windows, introdotto con Windows95, è stata una buona innovazione per aumentare la rapidità d’utilizzo del sistema. E’ personalizzabile (e tool di terze parti spesso abusano di questo aggiungendovi decine di voci inutili…) e comodo.

La decisione di Apple di abbandonare il blasone del tasto unico con le ultime release del suo MacOS, che ora si può usare a due dita, conferma la bontà dell’idea. Con il tasto shift, inoltre, si mostrano delle voci nuove… Infatti, il menu contestuale di Windows Vista viene arricchito di nuove voci se clicchiamo col tasto destro, tenendo premuto il tasto shift.

Se apriamo questo menu cliccando su un file otterremo come nuove voci:

  • Aggiungi al menu Start: l’elemento apparirà nel menu avvio.
  • Aggiungi all’avvio rapido: verrà aggiunta una scorciatoia nella barra di avvio rapido.
  • Copia come percorso: forse il più utile, copia negli appunti il percorso completo (es “C:useradadocumentsmiofile.pdf”). Lo uso anche per il blog quando voglio caricare un’immagine senza sfogliare fra i dischi per andarla a recuperare…

Se apriamo questo menu cliccando su una cartella otterremo come nuove voci:

  • Apri prompt dei comandi qui, lavoro che veniva fatto in XP da un PowerToy, finalmente integrato. Apre una finestra shell già posizionata nella cartella di interesse. Non occorrerà dare i comandi per raggiungerla…
  • Copy as Path, come per il file… copia negli appunti il percorso della cartella (es: “C:useradadocuments”)

Il comportamento appena descritto differisce da quanto accadeva con XP. Anche nel predecessore di Vista, infatti, il tasto Shift aggiungega una voce al menu contestuale: si tratta di “Apri con…“, che permette di scegliere con quale applicativo avviare un programma se quello predefinito (che si avvia col doppio click) non è adatto in quel momento.

Ora questa voce è inserita di default nel menu e il tasto Shift aggiunge nuove soprese.

L’idea di nascondere le voci di uso meno comune mi pare giusta. Io per esempio vorrei nascondere il menu Invia a in quanto a volte rallenta inutilmente la comparsa del menu stesso. Stesso discorso per il sotto menu Nuovo: dovendo caricare una lista di possibilità appare con un lieve ritardo, quando personalmente lo uso solo per creare una nuova cartella. Magari quella voce potrebbe apparire subito attendendo che le altri si carichino?

Beh, oggi sono in vena di pignolerie… quando appare evidente che a ogni versione quella iniziale innovazione si è lentamente evoluta.

Ti potrebbe interessare