Alta definizione: copie legali o strategia di mercato?

Secondo una recente notizia, il consorzio AACS starebbe prendendo accordi con le major cinematografiche, al fine di permettere la copia legale dei contenuti in alta definizione per uso privato.Attualmente, le protezioni anti-pirateria fornite dalla AACS, rappresentano l’unico ostacolo alla copia illecita di contenuti in HD, su entrambi i supporti HD-Dvd e Blu-Ray. Al contempo, l’utilizzo

Secondo una recente notizia, il consorzio AACS starebbe prendendo accordi con le major cinematografiche, al fine di permettere la copia legale dei contenuti in alta definizione per uso privato.

Attualmente, le protezioni anti-pirateria fornite dalla AACS, rappresentano l’unico ostacolo alla copia illecita di contenuti in HD, su entrambi i supporti HD-Dvd e Blu-Ray. Al contempo, l’utilizzo di tali sistemi di sicurezza, impedisce al consumatore di creare una copia di backup dei propri contenuti per uso personale.

Ma qual è la motivazione principale che ha portato a una tale decisione? Concedere diritti al consumatore? Oppure dietro questa mossa si cela una strategia di mercato?

Permettere un numero infinito di copie, causerebbe sicuramente un aumento incontrollato della pirateria. Consentire invece un numero di copie limitato per ogni contenuto, ad esempio 2, potrebbe rivelarsi una strategia vincente.

Se il consumatore fosse in grado di diffondere solo qualche copia, magari a parenti e familiari, questi potrebbero considerare l’acquisto dell’hardware necessario alla visualizzazione dei contenuti in HD, diventando inoltre potenziali clienti delle stesse major cinematografiche.

Si tratterebbe di una “pirateria tollerabile”, che garantirebbe alle società che supportano gli standard HD un discreto ritorno economico.

La proposta avanzata da AACS è piaciuta ai supporter del formato HD-Dvd, mentre è stata rifiutata dal consorzio Blu-Ray. Anche tra le case cinematografiche, c’è chi è a favore e chi no.

Ti potrebbe interessare
Chip Bluetooth di Broadcom sui televisori LG
bluetooth lg

Chip Bluetooth di Broadcom sui televisori LG

Broadcom ha annunciato che LG Electronics ha integrato il loro microprocessore più avanzato con tecnologia Bluetooth in una nuova linea di televisori ad alta definizione, in modo da collegare all’apparecchio altri dispositivi, come ad esempio cuffie stereo wireless.La tecnologia Bluetooth supporterà anche il collegamento con uno smartphone o un telefono cellulare, per usufruire di applicazioni

Michael Robertson urla al complotto
Business

Michael Robertson urla al complotto

Michael Robertson è un personaggio noto prima per MP3.com, poi per Linspire, quindi per Gizmo, ora per i problemi legali legati ad MP3tunes. Secondo Robertson i giudici vogliono ora colpirlo personalmente a titolo esemplificativo per altri CEO

Vulnerabilità in Microsoft Works
Software e App

Vulnerabilità in Microsoft Works

Secondo quanto riportato da un ricercatore McAfee, alcuni blog cinesi avrebbero reso nota una vulnerabilità di tipo ‘zero-day’ insita in Microsoft Works. La falla risiederebbe all’interno di un componente ActiveX di Microsoft Works Image Server

Samsung D830: compatta economica
Imaging

Samsung D830: compatta economica

Samsung si è proposta da poco tempo nel campo della fotografia digitale creando, anche, oggetti molto “strani” esteticamente (come la NV7). Il punto di forza di queste macchine è il prezzo che si posiziona in un livello quasi “low cost”.La Samsung D830 è una macchina ottima per i principianti che vogliono accostarsi con semplicità al

Abuso di tecnologia, basterà la buona educazione?
Google

Abuso di tecnologia, basterà la buona educazione?

Cellulari, palmari e smartphone iniziano a diventare oggetti indesiderati. Dai tanti casi di video girati violando ogni norma sulla privacy, agli incidenti causati da guidatori distratti dall’uso del telefono, fino al fastidio provocato da chi li usa in luoghi pubblici parlando ad alta voce.Oltre agli adulti, dai quali sarebbe lecito aspettarsi comportamenti responsabili, sembrano essere