QR code per la pagina originale

Assistenza remota. Caro amico (esperto) ti trovo… ovunque!

,

La scena l’abbiamo vissuta sicuramente in molti: il computer per qualche motivo assolutamente ignoto non fa quello che dovrebbe e piuttsto ci sobissa di messaggi laconici che invece di aiutare creano solo altra confusione… che fare?

Dopo avere tentato e ritentato per ore e dopo avere anche esaurito i riti propiziatori soliti alle giocate del lotto, l’unica soluzione che rimane è quella di chiamare il nostro amico esperto e chiedergli umilmente aiuto. Ovviamente l’amico esperto ci risponderà che è all’altro capo del mondo in trasferta per i prossimi 15 anni… Dobbiamo quindi abbandonare tutte le speranze di risolvere il malefico e inopportuno problema? No, per fortuna (nostra) in Vista c’è l’Assistenza Remota!

E’ vero, c’era anche in XP, ma in Vista funziona di gran lunga meglio ed effettivamente serve a fare ciò che dice: è possibile utilizzare Assistenza Remota per invitare un utente a collegarsi al proprio computer per mostrarci direttamente la soluzione o addirittura lasciare che prenda completamente il controllo e noi trasformandoci in spettatori pressapoco inermi.

Per invitare un utente a collegarsi al nostro PC bisogna creare un invito e spedirlo:

  • per posta elettronica
  • per messaggio istantaneo
  • salvandolo su file e poi inviandolo tramite un client di posta web

Chi riceve l’invito non deve far altro che aprirlo e consentire ad Assistenza Remota di connettersi al computer di chi ha richiesto assistenza. A questo punto chi ha richiesto l’assistenza può scegliere se consentirgli di prendere il controllo del mouse e della tastiera ed effettuare fisicamente le operazioni.

Le connessioni che avvengono tra i due computer sono cifrate e tra l’altro viene richiesta una password che deve essere inserita per abilitare la connessione remota impedendo così che qualora qualcuno venisse in possesso di un invito non sarebbe comunque in grado di utilizzarlo.

Gli inviti inoltre hanno una scadenza predefinita di sei ore ma è comunque possibile interrompere l’attesa dell’assistenza semplicemente chiudendo Assistenza Remota. L’utente cui è stato notificato l’invito viene a sapere che la richeista di assistenza non è più necessaria.

Come dicevo in precedenza a proposito di XP è possibile connettere due computer che eseguono Vista e versioni precedenti di Windows che includono Assistenza Remota, ma esistono alcune limitazioni rese note e altre che purtroppo variano di volta in volta. In poche parole le operazioni sono garantite solo con due computer che eseguano entrambe Vista.

Ad ogni modo, se durante una connessione avessimo la sgradevole sensazione che l’utente che sta prestando aiuto in realtà stia facendo grossi guai, chiudendo il programma o premendo semplicemente ESC, è possibile riprendere immediatamente il controllo del proprio pc.

Perchè tutto funzioni è poi necessario consentire ai firewall installati di far comunicare il programma. Spesso con alcuni firewall particolarmente “duri” è veramente difficile configurarlo in modo adeguato per cui magari si fa prima a disattivarlo giusto per il periodo della connessione.

Insomma, cari amici esperti, ovunque voi siate, riusciremo sempre a chiedervi aiuto!