QR code per la pagina originale

Ebay e compraconbuonsenso.it

,

È di questi giorni il lancio dell’iniziativa della Polizia di Stato in collaborazione con eBay volta a consigliare sul modo migliore di acquistare online. Il sito che potete vedere su www.compraconbuonsenso.it si propone di dare delle “dritte” ai navigatori per non rimanere invischiati nelle (tante) trappole presenti nella rete. L’iniziativa è, senza dubbio, notevole di plauso e non voglio qui dissertare su quanto possa essere utile o meno agli utenti, vorrei piuttosto riflettere sull’importanza e il beneficio mediatico che un’operazione del genere può portare ad eBay italia.

Credo che l’immagine della Polizia di Stato accostata a quella di eBay non possa far altro che portare a quest’ultima un beneficio di immagine molto positivo, il messaggio che passa è: “Se la Polizia si fida perchè io non dovrei fidarmi?”

Se poi andiamo ad approfondire i contenuti vediamo che i consigli sono generici, ma tendono anche ad esaltare alcuni aspetti che sono ben presenti su eBay, come ad esempio il feedback sul venditore, sempre di questo tono sono i consigli sul pagamento che ignorano totalmente la carta di credito, ma si ricordano bene di Paypal.

Alcuni operatori dell’e-commerce hanno iniziato una discussione in proposito e non pare abbiano preso bene questo “sbilanciamento”, certo è che dal punto di vista della comunicazione l’operazione non fa una piega, ne esce un’ottima immagine dell’azienda, si percepisce la volontà della stessa di lottare contro le truffe e di difendere gli utenti.

Non male secondo me l’idea di usare i 5 sensi per guidare il lettore, idea non originalissima ma sicuramente d’impatto, personalmente trovo un po’ forzato l’accostamento “tocca” per il pagamento online, però nel complesso l’operazione mi pare ben riuscita.

Certamente come ho detto all’inizio il sito potrà essere un buon orientamento per chi si avvicina al mondo degli acquisti su internet, lo trovo un po’ “di parte” ma non ci si poteva aspettare altrimenti quando una società si impegna in un progetto del genere un minimo di ritorno di immagine lo pretende senz’altro, staremo a vedere come evolveranno le discussioni sull’iniziativa.