QR code per la pagina originale

Mobile: è ora di pensarci?

,

Da un po’ di tempo durante i miei spostamenti utilizzo per la navigazione un palm e mi sono reso conto che sono tante le persone di mia conoscenza che accedono quotidianamente alla rete utilizzando il telefonino oppure il palmare. Questa cosa mi fa riflettere, sarà il caso di cominciare a progettare siti appositamente per questi diffusissimi dispositivi?

Vedendo la capacità dei motori di ricerca di adattarsi alle nuove tendenze degli utenti credo proprio che sia necessario essere pronti, già Google ha una sua pagina apposita per effettuare le ricerche con tali apparati, molto probabilmente nel momento in cui i domini .mobi saranno diffusi è probabile che verranno avvantaggiati per le ricerche effettuate con i palmari e i telefonini.

Il .mobi infatti ha delle specifiche caratteristiche da rispettare che rendono i siti molto ben navigabili con i browser dei dispositivi mobili, per cui è plausibile che l’utente preferisca di gran lunga la versione mobile di un sito (qualora essa sia presente).

Personalmente credo che un sito che voglia essere al passo con i tempi debba prendere seriamente in considerazione lo sviluppo di una sezione dedicata al navigatore mobile, sia per fornire un servizio migliore che per aumentare il potenziale dei visitatori.

È probabile che la massiccia diffusione di telefonini in grado di navigare sul web e la probabile diminuzione delle tariffe di navigazione portino ad un incremento notevole delle visite provenienti da questo tipo di apparati, a questo punto starà al web master e al SEO cercare di sfruttare queste nuove opportunità.

Qualcuno sicuramente obietterà che fare un sito per palmari è difficile e spesso servono varie versioni dello stesso sito, questo a causa del fatto che ogni dispositivo interpreta i tag a modo suo. Per ovviare a questo problema stanno nascendo nuovi servizi e implementazioni varie. Un esempio può essere WURFL, progetto realizzato dall’italiano Luca Passani, che permette di scrivere un sito in XML e poi crea la versione corretta del sito in base allo user agent. Una bella comodità per creare un sito e adattarlo a ogni dispositivo.

Quindi non avete scuse, se volete creare il sito che si adatta ad ogni dispositivo gli strumenti ci sono. Ma secondo voi vale la pena farlo? Il rapporto costi/benefici può essere vantaggioso?