QR code per la pagina originale

Microsoft Popfly

,

Microsoft, oltre alle tante attività note al grande pubblico, segue anche dei filoni di innovazione tecnologia ed informatica meno pubblicizzati, ma che spesso si traducono, dopo un periodo di accesso limitato agli addetti ai lavori, in servizi che tutti noi usiamo quotidianamente.

È successo con il network Live! e ora accade con Popfly, una piattaforma rivolta a non esperti che consente di creare interazioni e collegamenti tra servizi web differenti.

Microsoft è impegnata in più progetti per rendere accessibili ai meno esperti, tecnologie e servizi che altrimenti sarebbero appannaggio solo dei più “smaliziati”. Pensiamo agli strumenti per programmare piccoli giochi per Xbox e a Windows Home Server, che rende disponibili a tutti evolute tecnologie server.

Microsoft Popfly consente, sfruttando la nascente tecnologia Silverlight (concorrente di Adobe Flash), di creare in modo semplice ed immediato, connessioni tra diversi servizi online. Con l’editor di Popfly possiamo, ad esempio, creare una pagina web nella quale integrare contenuti prelevati dal noto sito Flickr con altri contenuti provenienti, invece, da Facebook. Il tutto in modo automatico, semplicemente trascinando icone e lavorando con editor WYSIWYG.

In questo modo si consente all’utente che non ha conoscenze di programmazione, di creare contenuti per il web di elevato valore, in pochi clic e con l’immediatezza del drag&drop. Come sempre, un’immagine, in questo caso un video, vale più di mille parole, quindi se siete curiosi di vedere Popfly all’opera gustatevi questa demo.

Attualmente Microsoft Popfly è in versione “private Alpha”, ovvero una versione primitiva accessibile solo ad alcuni utenti selezionati (al momento circa 2000). È possibile iscriversi alla lista di attesa sul sito ufficiale Popfly.