QR code per la pagina originale

C’è un po’ di Microsoft nella nuova Fiat 500

,

Pochi giorni fa è stata presentata al pubblico la nuova Fiat 500, vettura innovativa sia sotto il profilo estetico che sotto quello del marketing aziendale della casa Torinese, che ha partorito la sua ultima vettura a seguito di una campagna promozionale che ha coinvolto migliaia di persone nella sua creazione.

Da Grande Punto in poi, Fiat, si è avvalsa della collaborazione di Microsoft per integrare nelle sue vetture tecnologie avanzate che supportano vari servizi multimediali in modo semplice ed efficace, utilizzabili con immediatezza anche dall’utente meno esperto. L’idea è quindi quella di convogliare tutta la gestione telematica e multimediale, in un unico dispositivo che controlla tutte le funzioni.

La nuova Fiat 500 è quindi dotata anch’essa di Blue&Me, l’ormai collaudato sistema integrato che consente di interagire in modo semplice con il proprio telefono cellulare. La tecnologia implementata in Blue&Me non si limita ovviamente ad un semplice vivavoce, ma consente anche la lettura in tempo reale degli SMS ricevuti e riconosce la nostra voce, utilizzata per dare comandi vocali di chiamata.

Blue&Me è anche un avanzato media player, capace di riprodurre contenuti audio presenti sul lettore di bordo e su un eventuale dispositivo portatile (iPod, MuVo, pendrive ecc.) collegato al sistema tramite porta USB. Non mancano ovviamente i comandi al volante, che completano le funzioni già avanzate del sistema.

Presto sarà disponibile su Fiat 500 anche Blue&Me Nav, già visto su Bravo, che consiste in un navigatore satellitare a comandi vocali, le cui istruzioni vengono visualizzate sul display centrale e narrate da una voce guida. Niente mappa 3D, quindi, il che lo rende ottimo per chi fa un uso occasionale del navigatore.

Unica nota dolente resta il prezzo, essendo il Blue&Me di serie (senza Nav) solo nelle versioni top gamma, e rimanendo quindi un costoso optional per gli allestimenti base.

L’esperienza di Microsoft con Fiat dimostra chiaramente come due mondi cosi apparentemente distanti, possano integrarsi perfettamente. Fatto dimostrato anche dalla precedente e ancor più interessante interazione, tra Microsoft e Ford che anni fa crearono una vettura interamente informatizzata.