USB 3.0, quali saranno le novità?

Da quanto esiste l’USB? Da diversi anni ed ha sicuramente stravolto il mondo delle periferiche per PC e non solo. Attualmente alla rev. 2.0 incontra un solo ostacolo: la limitata velocità.Certo non è un problema se si parla di periferiche di input, stampanti, webcam o di altri componenti che per specifica non possono comunicare con

Da quanto esiste l’USB? Da diversi anni ed ha sicuramente stravolto il mondo delle periferiche per PC e non solo. Attualmente alla rev. 2.0 incontra un solo ostacolo: la limitata velocità.

Certo non è un problema se si parla di periferiche di input, stampanti, webcam o di altri componenti che per specifica non possono comunicare con il PC ad una velocità superiore ai 480 Mbits/s (60MB al secondo) offerti dall’interfaccia, ma il discorso cambia se si parla di periferiche di archiviazione.

Al Keynote di Patrick Gelsinger, tenutosi durante l’IDF (Intel Developer Forum) di San Francisco pochi giorni fa, si è parlato proprio di USB 3.0, come “superspeed personal USB interconnect” dalla velocità di ben dieci volte superiore all’attuale USB ed al quale un gruppo di aziende, tra cui Intel, Hewlett Packard, NEC Corporation, NXP Semiconduttors, Microsoft e Texas Instruments, sta lavorando.

Oltre alla maggiore velocità, però, le aziende impegnate stanno lavorando anche alla riduzione del consumo energetico e ad un protocollo di comunicazione più efficiente, che sia, però, al tempo stesso compatibile con il vecchio standard. La cosa non dovrebbe essere molto difficile in quanto ricordo che la connessione USB avviene tramite 4 soli contatti: due destinati all’alimentazione della periferica e due destinati al flusso dei dati.

Jeff Ravencraft, stratega di Intel technology nonché presidente del comitato USB Implementers Forum, che studia da anni lo sviluppo dell’interfaccia, ha aggiunto che l’era in cui viviamo, circondati da materiale in formato digitale, richiede delle connessioni ai dispositivi dotate di elevate velocità, ed il nuovo USB 3.0 riuscirà a soddisfare questa esigenza in aggiunta alla semplicità di utilizzo caratteristica già delle vecchie versioni.

Ti potrebbe interessare
HTML5: il nuovo standard Web non spodesterà i Web plugin
Web e Social

HTML5: il nuovo standard Web non spodesterà i Web plugin

HTML5 è il nuovo standard per il web che si promette, nel prossimo futuro, di fornire un’esperienza di navigazione ricca e multimediale senza la necessità di installare plugin, come ad esempio Flash e Silverlight. Secondo gli analisti di Forrester Research, tuttavia, HTML5 non sarà in grado di spodestare questi web-plugin dal loro trono.

Trimestrale da record per Apple
steve jobs

Trimestrale da record per Apple

C’è una società che della crisi mondiale gli importa poco, si tratta di Apple che in quel di Cupertino continua a sfornare prodotti e record, in barba a tutte le ipotesi e previsioni che vengono fatte.Anche ieri, la mela ha presentato dei dati straordinari, soprattutto se consideriamo il momento attuale. Una crescita che in pochi

Microsoft vs Lindows: 1-0
Business

Microsoft vs Lindows: 1-0

La corte di Stoccolma ha dato ragione a Microsoft, dunque d’ora in poi, almeno in Svezia, Lindows dovrà cambiare il proprio nome. L’accusa Microsoft era quella di aver leso il trademark “Windows” con un nome troppo simile a quello del proprio prodotto.