Roma Caput Media: p2p VoIP di Skype

Nel corso della manifestazione “Roma Caput Media” tenutasi il 26 e 27 settembre Webnews ha incontrato Enrico Noseda, Direttore Business Development di Skype.L’argomento affrontato è di interesse rilevante: il VoIP nelle piccole e medie aziende. Noseda ha spiegato come questa particolare tipologia d’impresa sia il target preferito da Skype.Le piccole medie imprese sono principalmente interessate

Parliamo di

Nel corso della manifestazione “Roma Caput Media” tenutasi il 26 e 27 settembre Webnews ha incontrato Enrico Noseda, Direttore Business Development di Skype.

L’argomento affrontato è di interesse rilevante: il VoIP nelle piccole e medie aziende.

Noseda ha spiegato come questa particolare tipologia d’impresa sia il target preferito da Skype.

Le piccole medie imprese sono principalmente interessate al calo dei costi e buona parte di questi possono essere ridotti passando dalla telefonia analogica a quella basata sul VoIP.

In aggiunta alla telefonia via internet Noseda ci conferma che molte aziende usano anche la chat per comunicare con i loro collaboratori e fornitori.

La particolarità di Skype risiede nel fatto che essa si basa sulla rete P2P utilizzata da Kazaa e da altri programmi per la condivisione di archivi (tipo Emule o Utorrent).

Con questo sistema i pacchetti di voce inviati non vanno verso un server centralizzato che li ridistribuisce, ma vengono inviati direttamente agli utenti.

In questo modo si hanno tutti i vantaggi della scalabilità e l’economicità del metodo per Skype che così non deve sostenere costi per server centrali e tecnologie personali di instradamento degli utenti.

Utilizzando tale sistema Skype può proporre al mercato della telefonia via internet prezzi competitivi a tutto vantaggio dei suoi clienti, specie delle PMI, senza rinunciare però alla qualità delle chiamate.

Diversamente utilizzando una struttura centrale i costi aumenterebbero proporzionalmente al numero degli utenti.

Ti potrebbe interessare