Intel X48, le prime foto

Giusto in questi giorni Intel sta distribuendo le prime reference board X48 ai produttori, mentre, nel contempo, le X38 sono già sul mercato.Dei contrasti che potrebbero venirsi a verificare tra le due schede ne abbiamo già parlato, ed abbiamo anche notato che le uniche differenze tra le due sono unicamente il supporto all’FSB 1600 e,

Giusto in questi giorni Intel sta distribuendo le prime reference board X48 ai produttori, mentre, nel contempo, le X38 sono già sul mercato.

Dei contrasti che potrebbero venirsi a verificare tra le due schede ne abbiamo già parlato, ed abbiamo anche notato che le uniche differenze tra le due sono unicamente il supporto all’FSB 1600 e, di conseguenza, alle DDR3 a 1600Mhz, oltre, ovviamente, ad una serie di bugfix.

Con l’arrivo delle prime foto delle X48, giunte dal sito X Fastest possiamo renderci ancora più conto della loro incredibile somiglianza: le prime foto pervenute sono di schede Gigabyte e mostrano la perfetta somiglianza alle X38, sia per quel che riguarda il sistema di raffreddamento che per quanto concerne il layout completo.

In effetti anche il Southbridge è lo stesso, e tutte queste somiglianze hanno suscitato non poche lamentele, soprattutto da parte di un gruppo di rivenditori Taiwanesi i quali lamentavano anche la diversa nomenclatura dei due chipset, che avrebbero potuto chiamarsi X38 v1 e X38 v2. Ma nel frattempo c’è già chi pensa alla possibilità di far girare i nuovi processori con FSB 1600 anche sulle X38.

Ti potrebbe interessare
È standard il “Super Wi-Fi”
Prezzi e tariffe

È standard il “Super Wi-Fi”

L’IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) ha approvato da alcuni giorni il nuovo standard 802.22 che molti di voi avranno imparato a conoscere con il nome di “Super Wi-Fi“. Questo nuovo standard wireless permette di sfruttare le frequenze dismesse dalla TV (i così detti white spaces) per portare una connessione Internet anche a lunga

iPad 2 all’asilo, succede negli USA
Apple

iPad 2 all’asilo, succede negli USA

La semplicità d’interazione è una delle caratteristiche sulle quali Apple ha sempre puntato per promuovere la diffusione dei suoi tablet, anche tra coloro magari meno smaliziati nell’utilizzo di dispositivi tecnologici o fra i più piccoli. Sembrano aver recepito il messaggio gli insegnanti di un asilo del distretto di Auburn, nel Maine (stato della costa nord

Microsoft Tag per la lettura di codici a barre
Google

Microsoft Tag per la lettura di codici a barre

Microsoft ha annunciato l’uscita dalla fase di beta testing della sua tecnologia denominata Tag che permette di scansionare codici a barre e dare accesso a contenuti multimediali correlati. Tag legge i codici a barre HCCB (High Capacity Color Barcode) ed è compatibile con Windows Mobile, BlackBerry, J2ME, Android, S60 e iPhone.La tecnologia è già stata