Collaborazione Eutronsec e Hypercheck: computer più sicuri

L’utenza informatica impegnata nella sicurezza cibernetica conoscerà sicuramente i nomi: Eutronsec e Hypercheck, due note aziende impegnate da sempre nello sviluppo di sistemi potenzialmente inattaccabili e funzionali.Durante una conferenza stampa tenuta dalle stesse compagnie, Eutronsec e Hypercheck hanno comunicato agli acquirenti di aver siglato una stretta collaborazione di mercato che implementeranno: le elevate caratteristiche delle

L’utenza informatica impegnata nella sicurezza cibernetica conoscerà sicuramente i nomi: Eutronsec e Hypercheck, due note aziende impegnate da sempre nello sviluppo di sistemi potenzialmente inattaccabili e funzionali.

Durante una conferenza stampa tenuta dalle stesse compagnie, Eutronsec e Hypercheck hanno comunicato agli acquirenti di aver siglato una stretta collaborazione di mercato che implementeranno: le elevate caratteristiche delle chiavi Eutronsec in fatto di high security e il sistema software Mnemonick per la gestione dei processi.

Il sistema permette di sfruttare al massimo il proprio terminale e la rete aziendale, garantendo l’opportuna sicurezza ai dati sensibili in transito nelle linee pubbliche; in aggiunta il PIN univoco e il certificato digitale permettono di: firmare documenti, criptare e decriptare email, salvare dati in sicurezza nell’hard disk e di assicurare l’autenticità dei dati trasmessi.

Prima esperienza dell’unione tra le due aziende è la realizzazione di: PicoDisk e CryptoIdentity, due piccoli “aggeggini” che collegati attraverso porta USB, trasformano il luogo di lavoro, ed i dati contenuti al loro interno, in una postazione con informazioni crittografate.

Questa interessante cooperativa tra le due multinazionali, una volta rivali, porterà una fronda di nuove e interessanti applicazioni nel mercato internazionale.

Ti potrebbe interessare
AdMob: gli uomini preferiscono Android
Android

AdMob: gli uomini preferiscono Android

Dalle rilevazioni di AdMob emerge una predilezione per i terminali animati da Android da parte degli utenti di sesso maschile. L’iPhone continua comunque a dominare lo scenario, rivelandosi la piattaforma maggiormente feconda sul fronte delle applicazioni

La web tv danneggia poco la tv tradizionale
Prezzi e tariffe

La web tv danneggia poco la tv tradizionale

Un recente studio Nielsen mette in evidenza come la tv tradizionale stia soffrendo poco l’incessante aumento d’interesse verso le web tv, cresciuto del 16% negli ultimi 6 mesi.Lo studio rivela che ben il 63% degli utenti che hanno accesso ad un collegamento a banda larga ha usufruito, da casa o dalla postazione di lavoro, di