In arrivo GeForce 8800 GS 768mb e 384mb

Mentre noi tutti, impazientemente, attendiamo l’uscita delle nuove GeForce D9M e l’annuncio ufficiale della nuova high-level, nVidia, in gran silenzio, ha rilasciato due nuovi modelli della sua già collaudatissima serie 8800: GeForce 8800GS 768mb e 384mb. GeForce 8800GS monterà, in entrambe le versioni, la nuova GPU G92-150 che, a differenza della G92-270 presente sulla versione

Mentre noi tutti, impazientemente, attendiamo l’uscita delle nuove GeForce D9M e l’annuncio ufficiale della nuova high-level, nVidia, in gran silenzio, ha rilasciato due nuovi modelli della sua già collaudatissima serie 8800: GeForce 8800GS 768mb e 384mb.

GeForce 8800GS monterà, in entrambe le versioni, la nuova GPU G92-150 che, a differenza della G92-270 presente sulla versione GT, avrà 96 streaming processor invece di 112 ed un bus di memoria da 192bit invece che da 256bit.

Ma il quantitativo di memoria non sarà l’unica differenza tra le due GS, poiché gireranno anche a frequenze differenti: più spinta la 768mb con 650/1625/1900Mhz, di meno la 368mb con 575/1438/1600Mhz, riferiti a core/shader/memorie.

Per quanto riguarda la collocazione, l’abbiamo identificata tra la GeForce 8600GTS e la GeForce 8800GT. Probabilmente, infatti, le due new entry vogliono essere una risposta alle Radeon HD 3850 che, stando ad alcuni dati statistici, stanno dominando il mercato di medio livello, soprattutto in Cina ed Europa.

A conferma di ciò, le due schede sembra che saranno vendute esclusivamente sui due mercati dove nVidia è più debole. Probabilmente, con questa scelta, la società ha preferito non immettere sui rimanenti mercati, dove già domina, un nuovo prodotto che potrebbe fare da concorrente a sé stessa.

Ti potrebbe interessare
Alcatel OT-707: il touchscreen low cost
Google

Alcatel OT-707: il touchscreen low cost

Mentre sul mercato impazzano i più svariati tipi di cellulari touchscreen a prezzi da capogiro, Alcatel fa il suo ingresso presentando il nuovissimo One Touch 707, telefono decisamente low cost rispetto ai suoi simili che di certo farà gola a chi, senza spendere cifre astronomiche, vuole essere al passo con il trend del momento. Il

Apple lavora a indicatori di stato sempre attivi per iPhone
Apple

Apple lavora a indicatori di stato sempre attivi per iPhone

AppleInsider ci segnala che Apple sta lavorando per rendere possibile la visualizzazione di piccole icone di stato, senza intaccare sensibilmente l’autonomia della batteria. Il tutto viene reso possibile con una retroilluminazione secondaria che, posta sotto la principale, può essere attivata indipendentemente dallo stato dello schermo. La principale può bloccare la luce emessa dalla secondaria, ad

Probabile violazione delle licenze Intel da parte di AMD
amd antitrust intel

Probabile violazione delle licenze Intel da parte di AMD

Come abbiamo comunicato in un precedente articolo, AMD ha delegato la realizzazione dei processori a The Foundry Company, in cui ha una quota di partecipazione pari al 44,4%. Questa decisione, che permetterà ad AMD di annullare i debiti e di migliorare la propria posizione economica, non è piaciuta molto ad Intel, che chiederà certamente maggiori

Al via il buyback di STMicroelectronics

Al via il buyback di STMicroelectronics

Via libera dal consiglio di sorveglianza di STMicroelectronics al piano d’acquisto di azioni proprie (buyback) per un massimo di 30 milioni di azioni, pari al 3,3% del capitale per un investimento complessivo di circa 210 milioni di euro. Il capitale azionario rastrellato verrà prevalentemente utilizzato per finanziare i piani di incentivazione del personale, praticamente le