Google lancia YouTube in Corea del Sud

YouTube, il più importante e discusso sito web nel panorama del video-sharing, ha lanciato ufficialmente, qualche giorno fa, un servizio localizzato in Corea del Sud, al fine di soddisfare la domanda crescente del mercato del Paese asiatico. Secondo la compagnia, la Corea del Sud rappresenta uno dei mercati attualmente più attraenti, un nuovo tassello nel

YouTube, il più importante e discusso sito web nel panorama del video-sharing, ha lanciato ufficialmente, qualche giorno fa, un servizio localizzato in Corea del Sud, al fine di soddisfare la domanda crescente del mercato del Paese asiatico.

Secondo la compagnia, la Corea del Sud rappresenta uno dei mercati attualmente più attraenti, un nuovo tassello nel macro obiettivo di YouTube: la costruzione di comunità globali attraverso i propri servizi.

Come nel resto del mondo, anche i sudcoreani potranno vedere e condividere i filmati: YouTube spera così di conquistare una grossa fetta degli utenti Internet del Paese, che secondo le ultime stime ammonterebbero al 70% dei nuclei familiari. La differenza rispetto ad altri mercati, fanno notare dai vertici di YouTube, è che i coreani sono tendenzialmente più fedeli nell’usufruire di servizi nazionali, e poco tendenti ad adottare usi di tipo internazionale. Un ulteriore motivazione che spingerà YouTube a far del proprio meglio in questa nuova impresa.

Ti potrebbe interessare
LG Optimus Sol, nuovo smartphone con Gingerbread
Google

LG Optimus Sol, nuovo smartphone con Gingerbread

L’azienda sudcoreana ha ufficializzato la prossima commercializzazione dello smartphone LG Optimus Sol (nome completo LG E730 Optimus Sol), equipaggiato con sistema operativo Android 2.3 Gingerbread, che nei giorni scorsi si era mostrato in Rete con un primo filmato di hands-on visibile in streaming a fondo news.

Google Engage e Google+ al servizio delle aziende
Google+

Google Engage e Google+ al servizio delle aziende

Le più recenti evoluzioni di Google e dei suoi servizi non sono rivolte esclusivamente all’utenza consumer, ma tengono conto anche delle esigenza di chi opera nell’ambito business. Dopo aver parlato della prossima apertura di Google+ alle aziende (la casa automobilistica Ford ha anticipato tutto, abbracciando per prima il social network), il colosso di Mountain View