Un altro trionfo per gli utenti

Tanto per cambiare, gli utenti hanno vinto ancora una volta contro le case discografiche. È successo in Spagna, dove Telefonica, la più grande compagnia telefonica del paese, si contrapponeva a Promusicae, la SIAE spagnola.Promusicae è entrata in contrasto con Telefonica che, come importanza, si può equiparare alla nostra Telecom. La compagnia telefonica, evidentemente molto informata

Tanto per cambiare, gli utenti hanno vinto ancora una volta contro le case discografiche. È successo in Spagna, dove Telefonica, la più grande compagnia telefonica del paese, si contrapponeva a Promusicae, la SIAE spagnola.

Promusicae è entrata in contrasto con Telefonica che, come importanza, si può equiparare alla nostra Telecom. La compagnia telefonica, evidentemente molto informata sulle leggi europee, si è rifiutata di dare i nominativi di coloro che scaricavano da Internet file protetti da diritti d’autore.

La Promusicae si è infuriata, ma anche la Corte di Giustizia Europea ha dato ragione a Telefonica, visto che la legge europea parla chiaro: i provider di servizi telefonici e/o internet non hanno il dovere di divulgare i nominativi dei propri utenti, anche se scaricano file illegali.

Amara sconfitta, quindi, per Promusicae che ora dovrà fare retromarcia e ammettere di non poter rifarsi sugli utenti, anche in caso di download di materiale protetto.

Ti potrebbe interessare