Alum Max Recorder, il sistema multimediale secondo Rimax

Rimax si presenta nel 2008 con un nuovo prodotto destinato alla gestione dei media, l’Alum Max Recorder.L’azienda anglo/iberica con questo sistema sostiene di poter finalmente avere un unico elettrodomestico per la gestione di tutti i nostri file audio e video, eliminando eventuali videoregistratori e derivati.Esteticamente molto elegante,Alum Max Recorder prevede l’installazione al suo interno di

Rimax si presenta nel 2008 con un nuovo prodotto destinato alla gestione dei media, l’Alum Max Recorder.

L’azienda anglo/iberica con questo sistema sostiene di poter finalmente avere un unico elettrodomestico per la gestione di tutti i nostri file audio e video, eliminando eventuali videoregistratori e derivati.

Esteticamente molto elegante,Alum Max Recorder prevede l’installazione al suo interno di un Hard-disk SATA per la registrazione/memorizzazione del nostro materiale multimediale, da sottolineare che dalla TV registrerà solo il segnale digitale, una porta LAN (per collegarsi in rete e riprodurre file presenti su un altro PC), la connessione HDMI (utile se si dispone di un televisore ad alta definizione HD) 2 prese Scart e i consueti ingressi/uscite component video out/in e infine la possibilità tramite cavo coassiale/ottico a scelta (sono presenti entrambe le prese), di collegare un amplificatore digitale.

Completano la dotazione 3 prese USB, una frontale e due posteriori( per esempio se si vuole utilizzare come normale disco esterno dal PC o rendere tramite chiavetta wireless il dispositivo), e l’ingresso DV per il collegamento a videocamere.

Interessante, nella fase di registrazione, la funzione TIME SHIFT ovvero la possibilità di registrare un programma, fermare la riproduzione dell’immagine in tempo reale mentre la registrazione continua, per poi riprenderla quando si desidera (simile al funzionamento del prodotto MySky).

In definitiva il nuovo sistema Rimax ci permetterà di poter gestire tramite il nostro telecomando qualsiasi formato digitale presente nella nostra mediateca, dalle fotografie ai video in vari formati.

Le caratteristiche tecniche principali sono:

  • Formato di registrazione : MPEG2 (disponibile in quattro opzioni HQ, SP, LP, EP, SLP)
  • Formato Audio compatibili: Dolby Digital, AC3, WMA, OGG y MP3
  • Formato Video compatibili: MPEG1/2/4 (MPG, IFO, VOB, AVI), Dvix, Xvid, HD MPEG2,HD Divx, HDXvid,DV25 (Camcorder Digitale).
  • Formato Immagini compatibili: JPEG, Bitmap (16bit/32bit)
  • Sistema gestione archivio : UDF, FAT32 e NTFS
  • Hard disk SATA
Ti potrebbe interessare
Dopo la SOPA, violata anche la PIPA dai sostenitori
Web e Social

Dopo la SOPA, violata anche la PIPA dai sostenitori

Mentre la SOPA è stata rinviata dopo le proteste sul Web accumulate nella giornata di ieri e la PIPA perde 18 senatori, i quali hanno girato le spalle alla discussa proposta di legge statunitense, diversi senatori e un membro del Congresso statunitense sono stati sorpresi nel violare le leggi sul copyright di varie immagini, le

Primi benchmark deludenti per nVidia Ion 2
Imaging

Primi benchmark deludenti per nVidia Ion 2

Presentato nei giorni scorsi al Mobile World Congress di Barcellona come il primo sistema equipaggiato con la nuova piattaforma nVidia Ion 2, il netbook Acer Aspire One 532G è stato sottoposto dalla redazione di NetbookNews.com al benchmark 3DMark 03 e i risultati sono tutt’altro che incoraggianti.Il dispositivo ha riportato un punteggio complessivo di 3.049 punti,

Rilievi edili su Pocket PC con BlockNotus
Google

Rilievi edili su Pocket PC con BlockNotus

Tra i numerosi utilizzi dei computer palmari vi sono anche situazioni professionali che possono sembrare di nicchia, ma di fatto sicuramente utili ed efficaci.Un tipico esempio giunge da BlockNotus, una combinazione tra hardware e software proposta come un vero e proprio assistente di cantiere. Il sistema è costituito da una cartella di lavoro nella quale

Come creare un multitouch in poche mosse
Imaging

Come creare un multitouch in poche mosse

I dispositivi touch sono oramai una moda, ma soprattutto i sistemi multitouch hanno il loro fascino, tanto da far sbizzarrire i più smanettoni con invenzioni originali e sorprendenti. Come già visto, sembra che creare un multitouch sia alla portata di tutti, bastano infatti pochi accessori ed il gioco è fatto. Il video che vi propongo

Da Google Book ai Google e-book
Software e App

Da Google Book ai Google e-book

Google è pronto a modificare il proprio programma di indicizzazione dei libri cartacei introducendo funzionalità di e-commerce al tutto. L’idea sembra essere quella di evolvere l’attuale discusso servizio in un qualcosa di nuovo che possa consegnare agli editori una nuova potente arma aggiuntiva per la commercializzazione dei prodotti in dote.La nuova forma di distribuzione eventualmente