Sony rilancia la serie E dei propri Walkman

Sony con il lancio dei Walkman della serie A, S e B si è dimenticata per diverso tempo della “serie E”, che negli anni ’90 aveva lanciato una vera e propria moda. Moda sì, ma durata pochissimo visto che proprio in quegli anni si imponeva l’iPod. Adesso che la tendenza del mercato è quella di

Sony con il lancio dei Walkman della serie A, S e B si è dimenticata per diverso tempo della “serie E”, che negli anni ’90 aveva lanciato una vera e propria moda. Moda sì, ma durata pochissimo visto che proprio in quegli anni si imponeva l’iPod.

Adesso che la tendenza del mercato è quella di tornare all’essenziale (vedi iPod shuffle e simili) Sony si ricorda della fortunata serie riproponendola in una veste moderna.

Il design, sempre molto curato, rimane quello tipico da pendrive USB, compatto e leggero, capace di leggere i più comuni formati audio (MP3, ATRAC, WMA e AAC). Disponibile nei colori viola, blue, rosa, giallo e nero presenta una scocca lucida, per accontentare gli esteti del design. Sarà capace, inoltre, di leggere i brani acquistati tramite il portale di casa Apple, iTunes.

Inizialmente, i modelli verranno messi in vendita solo per il mercato Giapponese nei tagli da:

  • 1 GB di memoria ad un prezzo di circa 70?;
  • 2 GB di memoria ad un prezzo di circa 90?;
  • 4 GB di memoria ad un prezzo di circa 125?;

I Video di Webnews

ASUS ZenBook 3, uno sguardo da vicino

Ti potrebbe interessare
NASA: c’è acqua su Marte
ExoMars

NASA: c’è acqua su Marte

L’agenzia aerospaziale statunitense annuncia una scoperta potenzialmente rivoluzionaria: c’è acqua su Marte, durante la stagione calda del pianeta rosso.

Scopriamo da vicino il nuovo Samsung OmniaHD i8910
Imaging

Scopriamo da vicino il nuovo Samsung OmniaHD i8910

Samsung OmniaHD i8910, uno dei nuovi smartphone più attesi dal mercato, soprattutto per le sue grandi potenzialità nel segmento del multimedia. Per chi non avesse pazienza di vederlo tra poco negli scaffali dei rivenditori, può gustarsi questo interessante video che ne illustra per bene tutte le principali caratteristiche.

Anche Yahoo alla fin fine s’è fermato
Web e Social

Anche Yahoo alla fin fine s’è fermato

Tra i siti più visitati degli USA solo Yahoo poteva godere nei primi mesi dell’anno di un downtime pari a zero. Il record è stato vanificato nel weekend in quanto il portale non è stato reggiungibile in certe zone per varie ore