QR code per la pagina originale

Tiscali, il mercato non crede al nuovo socio

,

Avvio di settimana sull’ottovolante per Tiscali. La società sarda ha aperto la settimana di contrattazioni con un corposo +3%, salvo poi ripiegare in finale di seduta e chiudere con un modesto +0,2% dopo aver navigato per parte della seduta anche in territorio negativo.

Secondo le indiscrezioni riportate nel week-end, sia dal Messaggero che dal Sole24 Ore, Tommaso Pompei starebbe per lasciare la carica di amministratore delegato. Candidato alla successione sarebbe Mario Rosso, un manager interno che ben conosce il gruppo.

Nella mattinata di lunedì la società ha diramato un comunicato (PDF) in cui afferma che al momento non sono state prese decisioni su un possibile cambio al vertice.

Mario Rosso è direttore generale e amministratore delegato dell’Ansa, la principale agenzia di stampa italiana ed è membro del consiglio di amministrazione di svariate società. In Tiscali è stato vice presidente esecutivo a livello pan-europeo e dal Dicembre 2002 è direttore generale di Tiscali Italia e responsabile di diverse divisioni del gruppo.

Una soluzione interna che alcuni osservatori interpretano come scelta di continuità utile a traghettare il gruppo verso un cambiamento più importante. Molto probabilmente l’uscita di Pompei è il preludio ad un cambio di gestione o all’ingresso di un nuovo socio industriale.

Nelle ultime settimane sono circolate voci di interesse per Tiscali dai big del settore, da Vodafone a Sky, passando per Swisscom che in Italia controlla già Fastweb.