QR code per la pagina originale

Velocizzare Windows Vista sul PC

,

Spesso, quando si acquista un nuovo PC, o un nuovo notebook, non si presta attenzione a ciò che occupa risorse, inoltre, spesso, si hanno attivi su Windows Vista dei servizi che non verranno mai utilizzati.

I produttori installano, sui nuovi PC venduti, dei software che nella maggior parte dei casi sono inutili e non verranno mai utilizzati. Il problema è che questi software occupano, oltre allo spazio, delle risorse che potrebbero essere destinate ad altro. Per esempio, è uso comune installare una versione dimostrativa di Norton Antivirus con licenza demo. Il software è attivo e perfettamente funzionante per i primi 30/60 giorni, poi non funziona più a meno che non si acquista una regolare licenza. In quanti, dopo questi giorni, disinstallano la copia dell’antivirus? In quanti installano un nuovo antivirus non preoccupandosi del fatto che il vecchio è ancora in esecuzione (se non viene segnalato dal nuovo)?

Oltre a Norton Antivirus, sulle nuove versioni di Windows Vista, Microsoft, a causa di regole imposte dall’antitrust, è costretta ad installare, insieme alla propria sidebar, anche Google Desktop, Firefox, Google Toolbar e altre mille diavolerie. Ma in quanti utilizzano questi software?

Supponiamo di utilizzare realmente Firefox (che comunque consiglio di aggiornare subito, poiché la versione solitamente non è l’ultima), Google Desktop, Toolbar e sidebar di Vista le utilizzerete?

Ecco, per velocizzare Windows Vista, per prima cosa, si può fare un passaggio sul pannello di controllo, sulla voce “disinstalla un programma“, togliendo qualsiasi tipo di software che non ci interessa. Solitamente quelli offerti dal produttore del PC sono quelli firmati dallo stesso. Quindi, se avete acquistato un HP troverete software firmato HP, se avete acquistato un Acer troverete software firmati Acer e così via. Attenzione però, il produttore, quasi sempre, offre anche un software per creare un disco di ripristino di Windows Vista, se disinstallate questo non ci sarà più possibilità di avere una copia del sistema operativo. Quindi, prima di disinstallare, create il disco di ripristino.

Il mio consiglio è quello di disinstallare subito anche i software, offerti in demo, che pensate di non utilizzare o dei quali sapete già che non acquisterete mai una licenza. Lasciarli significherebbe ricordarsi di disinstallarli alla scadenza del periodo di prova, cosa che, solitamente, non succede mai.

Fatto questo possiamo passare ai processi attivi, ovviamente prima di questo passaggio consiglio un riavvio del PC. La lista dei processi può essere trovata sotto “pannello di controllo – Sistema e manutenzione – strumenti di amministrazione – Servizi“. Attenzione però, questi sono tutti i processi avviati o che si possono avviare, inclusi quelli necessari al sistema operativo stesso, quindi non spegnete a caso poiché potreste ritrovarvi con un sistema operativo instabile.

Io ora farò una lista dei processi, attivi di default, che nella maggior parte dei casi non servono. Darò il nome e una breve descrizione, ognuno di voi farà le attente valutazioni e capirà se vale la pena o meno di disattivarli. Oltre a questi servizi ne troverete altri, ripeto di non spegnere a caso se non avete le conoscenze adeguate.

Processi attivi che possono essere disattivati:

  • Accesso dispositivo Human Interface: come spiegato da Microsoft, serve a far funzionare alcune tastiere e mouse che utilizzano il Bluetooth;
  • Accesso rete: serve esclusivamente se il PC fa parte di una rete; il servizio, infatti, permette di fare il login in un dominio esterno;
  • Applicazione di sistema COM+: serve per gestire le informazioni dei componenti basati su COM+, quest’ultimo è un’estensione di Microsoft Component Object Model (COM) e Microsoft Transaction Server (MTS); utile ai programmatori che utilizzano Visual Studio o Visual Basic, inutile per tutti gli altri;
  • Browser di computer: tiene traccia di tutti i server presenti in una rete per alleggerire e velocizzare il lavoro, ovviamente se non siete in una rete diventa inutile;
  • Controllo Genitori: funzionalità aggiunta in Vista e non presente in XP, si tratta di un parent control in grado di bloccare i siti che non vogliamo far vedere ai bambini. Sembra quasi scontato che se non abbiamo bambini in giro per casa è inutile tenere attivo un parent control;
  • copia shadow del volume: permette di creare delle copie di backup di file, se non ci interessa lo possiamo tranquillamente stoppare;
  • Provider di copie shadow software Microsoft: legato al precedente, se non volete creare dei backup è un processo inutile;
  • servizio segnalazione errori Windows: vi sarete ritrovati sicuramente nella situazione in cui un software smette di funzionare e Windows Vista parte con la ricerca dell’errore; questo servizio fa proprio questo, diagnostica, segnala e dice cosa è successo. Il problema verrà risolto anche senza questo servizio, quindi può essere disattivato;
  • Servizio Criteri di diagnostica: ha circa lo stesso funzionamento di servizio segnalazione errori Windows solo che svolge il suo lavoro sui componenti di Windows;
  • Host servizio di diagnostica e Host sistema di diagnostica: aiutano Servizio Criteri di diagnostica nel suo compito, quindi arrestando quest’ultimo verranno stoppati;
  • Servizio di input Tablet PC: attiva delle funzionalità da tablet, come per esempio la gestione degli input tramite penna o touchscreen; se utilizziamo il nostro PC non come Tablet, questo servizio può essere stoppato;
  • Servizio Windows Media Center Extender: utilissimo per l’interazione tra il PC e sistemi di Media Center come per esempio le console di gioco o Set top box interattivi; se non utilizzate questi servizi potete tranquillamente disattivarlo;
  • Windows Media Center Receiver Service e Windows Media Center Scheduler Service: sono servizi complementari al punto precedente;
  • Ricerca di Windows: permette di indicizzare tutto il contenuto del nostro PC, ciò per facilitare la ricerca tramite la casella presente nel menù di avvio, personalmente trovo la funzione molto utile ma se il PC è lento, poiché vecchiotto, o con poca potenza, può essere utile disattivarla;
  • Pubblicazione risorse per individuazione: permette di rendere visibile il PC in rete, in modo tale che, quando viene cercato da un altro PC, sia facilmente individuabile; se non esiste una rete è un processo inutile;
  • Spooler di stampa: si tratta del servizio che permette di stampare; se non possedete una stampante e pensate che il vostro PC non stamperà mai nulla, è inutile tenerlo attivo; attenzione però perché disattivando questo servizio potrebbero non funzionare alcune funzionalità di altri software, come per esempio imposta pagina di OpenOffice, ecc;
  • Temi: sicuramente è il processo che se disattivato si nota di più, si tratta della veste grafica di Windows Vista, se viene disattivato il PC ha le stesse sembianze di Windows NT. Su un PC nuovo, con abbastanza potenza, penso sia inutile disattivarlo, su un PC datato, o con poca potenza, è sicuramente il servizio che va disattivato per primo, anche perché è quello che occupa più risorse.

Inoltre, per avere sempre Windows Vista funzionale, e per evitare di ritrovarsi con il PC pieno di malware, è sicuramente un’ottima idea quella di permettere gli aggiornamenti di Windows stesso e di tutti i software che abbiamo installato. Infatti, non basta aggiornare Windows se poi gli altri software sono fermi a versioni vecchissime, per fare un esempio: aggiornando Windows e lasciando vecchie versioni di Firefox è come se avessimo chiuso bene le finestre di casa, per evitare i ladri, ma avessimo lasciato aperta la porta.

Per questo motivo, oltre che per risparmiare spazio, è utilissimo installare sul proprio sistema solo software che siamo sicuri di utilizzare e non programmi che proviamo e poi ci dimentichiamo di cancellare. In linea di massima, ogni nuovo programma che installiamo, se non venisse continuamente aggiornato, lascerebbe delle falle nel nostro sistema. Allo stesso modo, è una cattiva idea installare software del quale non conosciamo la provenienza poiché al suo interno potrebbe nascondersi malware.

Infine, l’ultimo consiglio che possiamo dare, per ottimizzare Windows Vista (ma lo stesso vale anche per Windows XP), è quello di usare la pulizia di Windows spesso e di deframmentare l’hard disk in modo da avere le informazioni sempre ordinate e velocemente raggiungibili. In realtà quest’ultima è già attiva in pianificazione ma sul mio PC risulta programmata all’una di notte del Mercoledì, sarebbe molto utile programmarla in un orario in cui sappiamo che il PC è acceso.