New York Times, ricavi in calo

Il New York Times venerdì ha annunciato che i propri ricavi pubblicitari nel mese di Gennaio sono scesi del 9,8% rispetto a quanto ottenuto nel mese di Gennaio del 2006. Per essere analizzato correttamente, il dato va scomposto ricordando che recentemente il giornale ha deciso di focalizzare i propri contenuti sul proprio sito Internet, tramite

Il New York Times venerdì ha annunciato che i propri ricavi pubblicitari nel mese di Gennaio sono scesi del 9,8% rispetto a quanto ottenuto nel mese di Gennaio del 2006.

Per essere analizzato correttamente, il dato va scomposto ricordando che recentemente il giornale ha deciso di focalizzare i propri contenuti sul proprio sito Internet, tramite la diffusione gratuita degli articoli e degli approfondimenti.

Ed infatti i ricavi pubblicitari derivanti dai banner e dalle inserzioni promozionali online sono aumentati di quasi il 10%: un incremento che non ha tuttavia potuto controbilanciare la perdita ingente dei ricavi derivanti dalla pubblicità tradizionale.

Nello stesso mese di Gennaio il New York Times si è confermato il sito di informazioni più visitato degli Stati Uniti.

I Video di Webnews

Il nuovo Razer Blade, notebook per il gaming

Ti potrebbe interessare
Un Analista Funzionale a tempo indeterminato a Reggio Emilia
Web e Social

Un Analista Funzionale a tempo indeterminato a Reggio Emilia

Un’agenzia interinale, il Gruppo Openjob, specializzata nell’area Object Technology e nello sviluppo di applicazioni client/server distribuite, cerca, per potenziamento della propria struttura tecnica, un Analista Funzionale LC-AF-BO. L’Analista Funzionale è colui che deve coordinare il lavoro degli sviluppatori, che si occupano dell’implementazione del codice, del testing e dell’installazione del programma. Tale figura è necessaria poiché

Canon HF100: full HD direttamente su scheda di memoria
canon hdmi televisione

Canon HF100: full HD direttamente su scheda di memoria

Effettuare riprese con una videocamera che impiega schede di memoria al posto di nastri e DVD è estremamente semplice: basta premere un tasto per registrare in Full HD 1920×1080 e poi trasferire i nostri video sull’hard disk del PC con un semplice drag&drop, oppure passarlo ad amici e parenti. È il caso della nuova videocamera

Motionbox gestisce i video personali
Web e Social

Motionbox gestisce i video personali

Immaginate di dover gestire i filmati realizzati dal vostro cellulare o videocamera, specie quelli più personali e volete condividerli con un amico o una persona lontana. Internet abbatte le distanze e sarebbe quindi un mezzo utile, ma come fare per non rendere pubblici i propri video? YouTube propone già qualcosa del genere, anche con la