QR code per la pagina originale

Partizionare Windows Vista

,

I nuovi PC vengono spesso venduti con più partizioni sullo stesso disco; ciò perché i produttori si sono resi conto che gli utenti preferiscono tenere divisi i dati dal sistema operativo.

In effetti, tenendo suddivisi dati e sistema operativo, non si rischia, in caso di formattazione obbligatoria, di perdere informazioni importanti. Ciò poiché quest’ultimi sono salvati sulla partizione che non contiene il sistema.

Ma se il produttore non ha già partizionato l’hard disk, come possiamo fare?

Windows Vista (e anche Windows XP) mette a disposizione un tool molto semplice da utilizzare. Dal pannello di controllo (raggiungibile dal menù start) clicchiamo su “Sistema e manutenzione”, quindi su “Strumenti di amministrazione”, a questo punto si aprirà una nuova finestra con dei collegamenti, per raggiungere il nostro tool facciamo doppio click su “Gestione computer”. Sulla colonna sinistra troveremo una lista di tool, noi andremo su “Archiviazione – Gestione disco”. Nel corpo della pagina vedremo comparire, dopo un brevissimo momento di caricamento, il nostro tool formato da due parti:

  • lista dei volumi disponibili, nella parte alta;
  • rappresentazione grafica delle unità, nella parte bassa.

La lista dei volumi non è altro che la lista delle partizioni disponibili, la rappresentazione grafica include anche le unità di lettura come, per esempio, lettori DVD o masterizzatori.

Nella lista dei volumi potrebbe essere presente la “Configurazione EISA“, si tratta di una partizione nascosta che contiene l’immagine del nostro PC all’acquisto, serve, in caso di problemi, per il ripristino dell’intero sistema; proprio per questo motivo se ne sconsiglia la cancellazione, anche con hard disk piccoli.

Per creare la nostra partizione andremo ad agire sulla parte grafica. Clicchiamo con il tasto destro sulla partizione dalla quale vogliamo togliere spazio; dalla menù a tendina che appare clicchiamo su “Riduci volume“. Il tool calcolerà automaticamente lo spazio che può darci e quello necessario al sistema operativo per il funzionamento; scegliamo, dalla dimensione disponibile, quanto spazio in realtà vogliamo sulla nuova partizione e clicchiamo su riduci.

Quando il sistema terminerà con l’operazione (potrebbe metterci qualche minuto), nella parte grafica, apparirà una nuova partizione chiamata “Non allocata“; in realtà non è una vera partizione ma è spazio sul disco non assegnato a nulla (in questo momento è spazio perso). Per poter sfruttare nuovamente questo spazio bisogna creare una nuova partizione, quindi clicchiamo, sempre con il tasto destro, su “Non allocata” e dal menù a tendina selezioniamo “Nuovo volume semplice“.

Si aprirà un wizard che ci chiederà quanto spazio (di quello non allocato) vogliamo dare alla partizione (nel nostro caso lo diamo tutto ma se si volessero altre partizioni ancora se ne potrebbe dare anche una parte, lasciando il resto non allocato); nel secondo passaggio ci verrà chiesto che lettera vogliamo assegnare all’unità (lasciamo quella di default, nel mio caso E ma potrebbe essere benissimo un’altra) e infine ci verrà chiesto con quale file system vogliamo formattare la partizione (nel nostro esempio lasciamo tutto come si trova, quindi NTFS, eccetto etichetta al volume che chiameremo “Dati” e inseriremo il check su formattazione veloce).

Non ci resta che premere su Fine per far partire il processo che dopo pochi istanti imposterà tutti i parametri ed aprirà una cartella che in realtà è già la nuova partizione. Infatti, se andate su Computer (vecchio “risorse del computer”) troverete la nuova partizione.