IBM promette download di film in un secondo

IBM ha dichiarato da pochissimo di lavorare su una tecnologia che potrebbe permettere agli utenti di scaricare dalla rete un film ad altissima definizione in meno di un secondo.Clint Schow, ricercatore di IBM, ha annunciato ai media che la società “sta lavorando duramente per commercializzare questa tecnologia”, anche se le notizie che trapelano in proposito

IBM ha dichiarato da pochissimo di lavorare su una tecnologia che potrebbe permettere agli utenti di scaricare dalla rete un film ad altissima definizione in meno di un secondo.

Clint Schow, ricercatore di IBM, ha annunciato ai media che la società “sta lavorando duramente per commercializzare questa tecnologia”, anche se le notizie che trapelano in proposito sono veramente poche e confuse.

Da quanto è stato reso noto, la tecnologia che IBM starebbe sviluppando abbandonerebbe l’utilizzo di elettroni per favorire quello di fotoni in grado di trasmettere informazioni ad una velocità mai vista prima d’ora, pari a circa 8 trilioni di bit al secondo.

Se l’annuncio di IBM si rivelasse veritiero, questo potrebbe segnare la fine dei DVD e dei ritorni economici non indifferenti per l’azienda.

Ti potrebbe interessare
Android 3.0 su tablet Intel entro fine anno
Android

Android 3.0 su tablet Intel entro fine anno

Durante una conference call sui risultati finanziari relativi al primo trimestre 2011, Paul Otellini, presidente e CEO di Intel, ha dichiarato che entro la fine dell’anno saranno in commercio tablet Android basati su architettura x86.I tablet integreranno processori Oak Trail, la piattaforma mobile presentata recentemente e compatibile con tutti i sistemi operativi, Android e MeeGo

Gran Bretagna: Wikipedia censurata, anzi no
Web e Social

Gran Bretagna: Wikipedia censurata, anzi no

È diventato un caso, quello della censura operata dal 95% degli ISP britannici nei confronti di Wikipedia. Ad essere colpita è stata la pagina dedicata all’album Virgin Killer, pubblicato dallo storico gruppo musicale Scorpions del 1976.La copertina di tale album è stata infatti ritenuta «potenzialmente indecente e illegale per bambini sotto i 18 anni» dalla

Save The Text Save The Words: la morte della scrittura
Imaging

Save The Text Save The Words: la morte della scrittura

Una profezia ci avvisa sull’imminente fine del testo e della parola scritta per lasciare spazio alle immagini ed ai suoni. Una catastrofe annunciata per tentare di recuperare e mantenere in vita la comunicazione testuale che riesce a lasciare ancora spazio ad una immaginazione soggettiva piuttosto che ad una interpretazione già codificata di elementi visuali e