QR code per la pagina originale

OLPC: cercasi CEO

In seguito alle numerose difficoltà e critiche che hanno circondato il portatile a basso costo, One Laptop Per Child Project punta alla ristrutturazione dell'organizzazione e cerca un nuovo CEO da affiancare a Nicholas Negroponte, il quale torna chairman

,

One Laptop Per Child Project punta ad un completo riassetto dell’organizzazione onde divenire efficiente al pari di molte altre strutture commerciali. La riorganizzazione interesserà nel corso dei prossimi mesi quattro unità operative e sarà relativa alla tecnologia, allo sviluppo del mercato, alla raccolta fondi e all’amministrazione. Nicholas Negroponte ha inoltre dichiarato di essere alla ricerca di un CEO in grado di migliorare l’efficienza dell’organizzazione.

«Non sono un CEO”, ha dichiarato nel corso di una intervista Negroponte, «la gestione, l’amministrazione e i dettagli sono i miei punti deboli». L’attuale chief executive di OLPC ha manifestato il desiderio di trovare qualcuno in grado di amministrare l’organizzazione «più in stile Microsoft», anziché come un «un gruppo di terroristi che fanno cose impossibili». Negroponte intende comunque affiancare il lavoro del nuovo CEO in vece di chairman.

Il portatile a basso costo non ha mai avuto vita facile. Partito con l’intento di costare solamente 100 dollari è stato commercializzato successivamente ad un prezzo quasi doppio. Le molte critiche che hanno circondato il progetto e i ritardi nelle consegne hanno successivamente rallentato la sua distribuzione. Il termine del sodalizio con Intel ha fatto infine tramontare definitivamente la possibilità di creare un laptop assieme ad una delle aziende più potenti, e rafforzato ulteriormente il concorrente Classmate PC.