QR code per la pagina originale

System z10, il nuovo mainframe di casa IBM

,

IBM ha annunciato il nuovo System 10, un mainframe dotato del processore z10. Si tratta di un processore molto performante che riesce ad ottenere prestazioni elevate, nonostante un consumo di energia e una produzione termica controllate.

Tutta la progettazione di casa IBM è stata infatti rivolta ad una riduzione dei consumi, delle dimensioni e alla messa a punto del raffreddamento.

Ma vediamo nel dettaglio la struttura di questa CPU che si basa su processori quad-core.

Il modello più performante è composto da cinque processori quad-core sullo stesso die, arrivando quindi a contare 20 core con 3MB di cache L2 per core (60MB in totale). Inoltre sono presenti anche due service core che contribuiscono alla capacità di elaborazione con i loro 48MB di cache L3 shared.

Le prestazioni di questo tipo processori sono davvero di alto livello, in grado di supportare svariate utenze. Si consideri che un sistema z10 ha una potenza elaborativa equiparabile a 1500 server x86, nonostante una richiesta di energia elettrica e spazio estremamente ridotta (circa l’85% in meno).

Sandee Kotowski, manager della infrastruttura mainframe in Hewitt Associates, ha dichiarato:

Abbiamo implementato il System z10 nel nostro ambiente Parallel Sysplex che attualmente gestisce le nostre applicazioni critiche, quindi la disponibilità, le performance e l’affidabilità sono per noi fondamentali. Il mainframe IBM è parte della nostra infrastruttura da anni, con chiari benefici sui costi, ma questo nuovo sistema porta la proposizione di valore ancora oltre. La capacità e la scalabilità di questo sistema cambia gli aspetti economici del mainframe ed è un passo avanti significativo nell’indirizzare le nostre esigenze tecnologiche in costante evoluzione.