QR code per la pagina originale

IE8 Beta 1 blocca Windows Update

Un utente ha segnalato a Microsoft un inaspettato bug: Windows Update non è attrezzato per recepire gli utenti utilizzanti IE8 beta 1 e pertanto in serata molti potrebbero essere tagliati fuori dall'update di marzo. Il bottone "Emulate IE7" risolve tutto

,

In serata Microsoft distribuirà le patch previste in occasione del secondo martedì di marzo. Come al solito, Microsoft consiglierà inoltre di accedere all’aggiornamento mensile azionando il controllo automatico previsto dal servizio Windows Update. Non tutti gli utenti, però, potranno accedere all’update in quanto si è appena scoperto che l’installazione della prima beta di Internet Explorer 8 blocca l’accesso all’utility di update prevista dal gruppo di Redmond.

Il problema, per la verità, risulta essere facilmente aggirabile. Difficilmente, però, i soli canali di informazione saranno in grado di raggiungere in poche ore tutti quegli utenti che nelle prossime ore cercheranno in Windows Update le tradizionali patch e probabilmente saranno in molti ad andare a cercare risoluzione ad un messaggio di errore in arrivo del tipo “per usare questo sito devi avere Microsoft Internet Explorer 5 o successivo”. Trattasi di un messaggio di errore per certi versi paradossale in quanto IE8 è l’ultima versione del navigatore di Redmond, ma questa è la realtà a cui l’update di marzo andrà inesorabilmente incontro.

Il problema non è da ricercarsi in IE8, ma piuttosto in Windows Update: il servizio non è ancora attrezzato per riconoscere la nuova beta del browser, dunque l’utente avente in uso IE8 verrà redirezionato alla pagina di errore. Per accedere comunque alle patch, senza dover forzatamente disinstallare IE8 tornando alla versione 7, è però sufficiente un semplice click: il pulsante “Emulate IE7“, infatti, è sufficiente ad “ingannare” Windows Update riuscendo così a scaricare gli installer degli aggiornamenti di marzo. Una volta effettuato il click è sufficiente un refresh della pagina per dare il via all’update.

Il bug, inizialmente segnalato solo su alcuni forum, è stato ufficialmente confermato da Microsoft nelle ore successive alle prime notifiche in rete. Carey Frisch, responsabile Microsoft, è la prima voce interna a prendere posizione a seguito dell’iniziale punto interrogativo posto da tale “zkyboy”: «IE8 è un prodotto in beta e non prevede il supporto di Windows Update». Visto il fatto che IE8 soverchia IE7 all’atto di installazione della beta, però, il supporto all’aggiornamento è divenuto presto necessario al fine di evitare un assembramento di richieste di intervento all’atto di rilascio delle patch.