Mushkin entra nel mercato DDR3 di fascia alta

Con un leggero ritardo rispetto agli altri grandi produttori di memorie, Mushkin ha annunciato durante il CeBIT 2008 la disponibilità di moduli di memoria DDR3 ad alte prestazioni, entrando così a far parte di una cerchia, ormai piuttosto ampia, di fornitori di soluzioni DDR3 dedicate ai fan dell’overclock. La terza generazione di memorie DRAM eXtreme

Con un leggero ritardo rispetto agli altri grandi produttori di memorie, Mushkin ha annunciato durante il CeBIT 2008 la disponibilità di moduli di memoria DDR3 ad alte prestazioni, entrando così a far parte di una cerchia, ormai piuttosto ampia, di fornitori di soluzioni DDR3 dedicate ai fan dell’overclock.

La terza generazione di memorie DRAM eXtreme Performance proposta da Mushkin viene indicata con la sigla XP3 e sarà composta, almeno in un primo momento, da due diversi modelli di moduli DDR3: XP3-12800, funzionanti alla frequenza di 1600Mhz e XP3-14400, aventi frequenza pari a 1800Mhz.

I moduli XP3-12800 saranno caratterizzati da tempi di latenza impostati su valori 7-7-6-18 e da un voltaggio di alimentazione di 1.9V, mentre i moduli XP3-14400 presenteranno timing leggermente superiori, pari a 8-8-7-20.

Stando alle dichiarazioni di Brian Flood, direttore del settore sviluppo di Mushkin, le nuove memorie saranno in grado di offrire prestazioni elevatissime nei giochi di ultima generazione, soprattutto se utilizzate in combinazione con i nuovi processori quad-core.

I moduli Mushkin DDR3 XP3-12800 e XP3-14400 saranno reperibili sul mercato a partire dall’inizio del mese di Aprile, singolarmente o nei classici kit dual-channel da 2GB e 4GB.

I Video di Webnews

Microsoft e Alibaba: l’IA e la lettura

Ti potrebbe interessare
Facebook Rosa è un virus
Web e Social

Facebook Rosa è un virus

Facebook Rosa è un nuovo virus, altro che applicazione: la polizia lo segnala e consiglia cautela, soprattutto nei confronti delle applicazioni presenti sul social network.

Cancellato l’ultimo legame tra Google e Apple
Business

Cancellato l’ultimo legame tra Google e Apple

Dopo Eric Schmidt, anche Arthur Levinson ha accolto le pressioni della FTC eliminando la propria compresenza tra i board Apple e Google. Levinson lascia il posto in Google e si dedicherà ora ad Apple e Genentech, ove conserva invece il proprio incarico

I tedeschi temono il Wi-Fi
Prezzi e tariffe

I tedeschi temono il Wi-Fi

Arriva dalla Germania una notizia molto curiosa ma allo stesso tempo discutibile. Il governo tedesco avrebbe lanciato l’allarme sui possibili effetti nocivi che gli hot spot wireless potrebbero causare alla salute delle persone. Il Ministro dell’Ambiente addirittura sentenzia che usando il Wi-Fi esistono gravi rischi per la salute e che quindi questa tecnologia sarebbe da