QR code per la pagina originale

Limewire lancia il suo music store

Il servizio di file-sharing Limewire ha aperto il suo music store online offrendo una vasta varietà di brani musicali ad alta qualità e liberi da DRM provenienti da numerosi artisti indipendenti. L'offerta sarà presto allargata al client Limewire

,

Limewire, sviluppatore dell’omonimo servizio di file sharing tuttora operativo all’interno degli Stati Uniti e Nord America, ha comunicato l’apertura del suo music store. Annunciato nell’agosto del 2007, il portale si presenta ancora in una fase di studio e mette a disposizione un catalogo di 500.000 mp3 composto da artisti ed etichette indipendenti. Il servizio sarà presto raggiungibile anche tramite il client Limewire.

La modalità di acquisto più semplice non prevede alcun abbonamento e richiede il pagamento di 99 centesimi a brano. Sono inoltre disponibili diverse modalità di abbonamento denominate “silver, gold e platinum” tramite le quali risparmiare considerevolmente sugli acquisti e che partono da 25 download con un credito di 9,99 dollari mensili (40 centesimi a brano) sino a 75 crediti per 19,99 dollari al mese (27 centesimi a brano). I brani musicali sono codificati a 256 Kb/sec e risultano completamente privi di DRM, rendendoli così adatti a qualunque apparecchio atto alla riproduzione.

Limewire continuerà ad operare attraverso il suo criticato client P2P, tuttora nel mirino della RIAA, offrendo presto la possibilità di acquistare anche i brani del succitato catalogo. Il client presenterà infatti alcuni pulsanti accanto ai brani in vendita attraverso i quali effettuare l’acquisto. I file resteranno comunque memorizzati nel server della compagnia anziché essere distribuiti tramite il circuito P2P.