Alleanza tra Microsoft ed Intel per le CPU multicore

Il futuro dei processori è ormai palesemente quello dei multicore. Secondo alcuni studi il numero andrebbe infatti raddoppiando ogni due anni, permettendo riduzione dei consumi ed al contempo miglioramento delle prestazioni. La realtà è però che pochissimo software è ad oggi in grado di sfruttare appieno l’architettura multi-core. Per ovviare a questo, Intel in collaborazione

Il futuro dei processori è ormai palesemente quello dei multicore. Secondo alcuni studi il numero andrebbe infatti raddoppiando ogni due anni, permettendo riduzione dei consumi ed al contempo miglioramento delle prestazioni. La realtà è però che pochissimo software è ad oggi in grado di sfruttare appieno l’architettura multi-core. Per ovviare a questo, Intel in collaborazione con Microsoft ha stipulato un accordo di ricerca per realizzare strumenti di sviluppo dedicati a questa nuova tecnologia.

Sebbene entrambe le compagnie abbiano già rilasciato dei propri compilatori per l’ottimizzazione del codice per sistemi multicore, l’attenzione per il futuro è per le CPU con core eterogenei composte da CPU+GPU che secondo i progetti di Intel ed AMD sembrano essere il futuro.

A collaborare con il progetto, anche l’Università di Berkeley e diversi esperti statunitensi. Da sempre per Intel la ricerca è una delle priorità ed in passato aveva presentato un processore con ben 80 core dalla potenza operativa paragonabile a quella di un supercomputer.

Secondo Elliot Garbus, general manager Developer Relations Division di Intel, i processori multicore mettono a disposizione potenza per incrementare le prestazioni del software, ma fino ad oggi non in modo automatico o sufficientemente rapido. Il progetto di collaborazione con Microsoft permetterà ai progettisti software di “spremere ogni goccia della potenza dei processori”.

I Video di Webnews

Hitman: inizia la stagione

Ti potrebbe interessare
JVC GZ-HM1: alta sensibilità e foto a 10 megapixel
alta definizione jvc

JVC GZ-HM1: alta sensibilità e foto a 10 megapixel

Destinata ad un mercato di amatori e semi-professionisti, la JVC GZ-HM1 Enverio raccoglie l’eredità della GZ-HM400, integrandone le funzioni e promettendo prestazioni superiori, in modo particolare nella stabilizzazione ottica dell’immagine e nella resa alle basse luci. Il nuovo CMOS retroilluminato da 1/2.3 di pollice (10,62 megapixel) permette infatti di effettuare riprese di buona qualità anche

Nuova Radeon HD 4890 in arrivo ad aprile?
amd ati atiradeon

Nuova Radeon HD 4890 in arrivo ad aprile?

Mentre nVidia era alle prese con l’ennesima operazione di rebranding dei suoi prodotti, AMD lavorava ad una scheda video che rappresenta l’evoluzione della Radeon HD 4870. Non si tratta quindi di una nuova architettura, ma la Radeon HD 4890 sarà basata su una versione migliorata della GPU RV770.

Alcuni consigli per migliorare l’efficienza del finder
Apple

Alcuni consigli per migliorare l’efficienza del finder

Mac OS X è indubbiamente uno dei sistemi più semplici da usare… anche se avete appena acquistato un Mac, basta accenderlo tutto funziona, niente da configurare, tutto è al posto giusto per semplificarci la vita. Questo non esclude, però, che il sistema possa essere ulteriormente plasmato, per soddisfare le nostre esigenze, migliorandone l’efficienza. Ecco dunque

In arrivo Windows OneCare Live! 2.0
Microsoft

In arrivo Windows OneCare Live! 2.0

Microsoft ha di recente annunciato che a breve rilascerà la Beta 1 di Windows Live OneCare 2.0, l’annuncio è stato anche occasione per fare il punto della situazione del servizio OneCare. Come è noto, OneCare Live! (di cui ha già parlato tempo fa Andrea Telatin) vuole essere un software di protezione del PC, lanciato in