QR code per la pagina originale

I driver nVidia destabilizzano Vista?

,

Nei sistemi non configurati al meglio una finestra si fa vedere di tanto in tanto: il Crash report automatico, che segnala il problema appena incontrato (di solito il crash di un’applicazione) e cerca delle possibili soluzioni.

A volte il problema è un computer non adatto al sistema, spesso venduto con il logo Vista capable che ha spinto alla class action. Computer ideati per XP (quindi un po’ datati) a volte venivano marchiati con l’etichetta capable, creando false aspettative.

Nel contesto della class action è stato divulgato un documento contenente e-mail interne di Microsoft e altre informazioni interessanti non solo per capire come sia nato (male) il logo “Capable”, ma anche per fare una piccola analisi sulle cause di instabilità di Vista nel suo primo anno di vita: a quanto pare nVidia ha faticato un po’ prima di ingranare nel nuovo sistema operativo.

Nel sito Ars Technica è stato pubblicato un post che mette in grafico le segnalazioni di crash riportate tramite il crash report cui abbiamo accennato prima. Ecco i principali responsabili dei problemi inviati a Microsoft (ci si riferisce al produttore del software andato in blocco):

  1. nVidia, 28.8%;
  2. Microsoft, 17.9%;
  3. Sconosciuto, 17.0%;
  4. ATi, 9.3%;
  5. Intel, 8.0%;
  6. Tutti gli altri, 18.5%;

Naturalmente per capire i dati bisogna ricordare che la fetta di mercato di nVidia è nettamente superiore a quella dei chip ATi, tuttavia il distacco non è tale da giustificare un rapporto 2:1 fra i problemi riscontrati dai software di questi produttori.
Ad ogni modo il fatto che un’ampia fetta dei crash riguardi i chip grafici è comunque un dato interessante. Vista ha nuove classi per il disegno delle finestre, nuove librerie, forse c’è stato bisogno di un po’ di tempo in più per riscrivere al meglio i driver grafici piuttosto che quelli di altre periferiche.

Ecco quindi un tallone d’Achille macroscopico ed il conseguente consiglio: teniamo ben aggiornati i driver per la nostra scheda grafica. E data l’importanza sempre più alta che ha nei sistemi Windows, scegliamola compatibile e ben supportata.