QR code per la pagina originale

Microsoft Surface al debutto ufficiale

Saranno disponibili in cinque punti vendita AT&T i nuovi computer Surface sviluppati da Microsoft. Dotati di tecnologia wireless e multitouch, i dispositivi aiuteranno i clienti nella scelta del cellulare da acquistare

,

Presentato circa un anno fa per la prima volta al pubblico, il computer multitouch Surface creato da Microsoft è pronto a compiere il proprio debutto nella rete di vendita di AT&T. Il colosso della telefonia americano adotterà, infatti, il dispositivo prodotto da Redmond nei propri negozi per aiutare i clienti a comprendere funzionalità e caratteristiche dei cellulari in vendita. A partire dal prossimo 17 aprile, la prima fase di sperimentazione di Surface vedrà coinvolti cinque negozi in alcune delle principali città americane tra cui New York, San Francisco e Atlanta.

Stando alle informazioni fornite da AT&T, ogni negozio potrà disporre di uno o più computer Surface destinati a sostituire i tradizionali laptop utilizzati dagli addetti alla vendita. Grazie al wireless e alla tecnologia multitouch, Surface sarà in grado di fornire informazioni dettagliate sui cellulari messi a disposizione da AT&T semplicemente appoggiandoli sulla superficie del computer messo a punto da Microsoft. I clienti avranno così l’opportunità di comprendere caratteristiche e funzioni di ogni singolo dispositivo in una maniera innovativa e più completa prima di procedere al loro acquisto. Buona parte dei telefonini presenti nel catalogo di AT&T sono già in grado di interagire con Surface, ma manca ancora all’appello iPhone. Apple non ha, infatti, ancora rilasciato sufficienti informazioni a Microsoft per rendere il suo smartphone compatibile con il “tavolo intelligente”.

Secondo le prime stime, il costo di ogni Surface si dovrebbe aggirare intorno ai 5.000/10.000 dollari a seconda della configurazione e dell’equipaggiamento hardware. AT&T offrirà complessivamente una trentina di dispositivi nei suoi punti vendita, ma non ha fornito alcuna informazione sul costo complessivo dell’operazione. Dall’esito del primo periodo di sperimentazione dipenderà la possibilità per la compagnia telefonica di estendere la presenza di Surface a buona parte dei suoi 2.200 negozi sparsi sul territorio nazionale statunitense.

Nel corso delle presentazioni di Surface dello scorso anno, Microsoft aveva già ipotizzato un simile utilizzo per il proprio dispositivo. Protagonista delle dimostrazioni era, però, un altro colosso della telefonia concorrente di AT&T: T-Mobile. Per fugare dubbi e speculazioni, Pete Thompson, principale responsabile del progetto Surface, ha confermato la partnership con T-Mobile, dichiarando di non avere ancora ricevuto un calendario preciso sull’introduzione del computer multisensoriale nei punti vendita della compagnia telefonica.

L’introduzione di Surface nella rete distributiva di AT&T costituirà un ottimo banco di prova per Microsoft, intenzionata a portare presto il suo innovativo computer nell’area consumer. A differenza di quanto comunicato un anno fa, i vertici di Redmond sarebbero particolarmente interessati alle potenzialità di Surface, tanto da aver anticipato al 2011 la data di rilascio della versione consumer. Il team di sviluppo guidato da Pete Thompson dovrà dunque accelerare i tempi e il prossimo debutto del computer multitouch nei settori della pubblica amministrazione, nell’educazione e in ambito sanitario potrebbe fornire dati utili per affinare ulteriormente il dispositivo.