QR code per la pagina originale

Ora il lavoro si trova su Facebook

CareerBuilder, società specializzata nella gestione delle offerte di lavoro, ha raggiunto un accordo con Facebook per esporre i propri annunci sul social network. Le informazioni fornite dai singoli utenti nei profili consentiranno campagne mirate

,

Il portale dedicato al mondo del lavoro CareerBuilder ha raggiunto un accordo con Facebook per gestire le sue campagne pubblicitarie nelle pagine dell’ormai noto social network. Stando alle informazioni fornite dalle due società, CareerBuilder potrà esporre le proprie inserzioni su Facebook per proporre agli utenti occasioni di lavoro specificamente calibrate sulle loro esigenze. Il nuovo sistema dovrebbe consentire una maggiore efficacia rispetto alle tradizionali campagne pubblicitarie “a pioggia” su giornali e stampa specializzata, generalmente utilizzate per comunicare le nuove opportunità di lavoro.

Grazie alle informazioni fornite dagli utenti del network sociale attraverso i loro profili, CareerBuilder potrà fornire annunci mirati nella tradizionale colonna deputata all’advertising sulle pagine di Facebook. Mike Murphy, vicepresidente alle vendite di Facebook, ha da subito sgombrato il campo da possibili obiezioni legate alla privacy degli utenti del social network: «Non inseriremo nulla nei profili di nessuno. Abbiamo semplicemente intenzione di offrire annunci pubblicitari utilizzando Facebook Ads per possibili posizioni lavorative, e gli utenti potranno scegliere di parteciparvi o meno». Attraverso questa nuova strategia di marketing, CareerBuilder potrebbe consolidare particolarmente il proprio ruolo in Rete, attirando l’attenzione dell’ampio bacino di società che guardano ai social network come un’ottima risorsa a basso costo per trovare potenziali dipendenti.

«CareerBuilder sta investendo considerevoli somme di denaro per fare promozione sul sito e nella rete di Facebook, così facendo avremo presto la possibilità di rivendere alcuni spazi pubblicitari per continuare per conto dei nostri clienti» ha dichiarato Richard Castellini, vicepresidente al marketing per il settore consumer di CareerBuilder. Stando all’accordo siglato con Facebook, sulla cui entità non è stata comunicata alcuna cifra ufficiale, l’operazione pubblicitaria inizierà in via sperimentale negli Stati Uniti per essere poi estesa ad altri mercati. Il rapporto commerciale avviato con CareerBuilder non è esclusivo, ciò lascia dunque la porta aperta ad altri competitor nel settore del mercato del lavoro come Monster, che potrebbe un giorno essere della partita. Ma, in questo caso, si tratta di semplici periodi ipotetici basati sugli ormai tradizionali rumors del Web.