Per Datalogic un avvio 2008 in calo

Datalogic, produttore bolognese di lettori di codice a barre, mobile computer per la raccolta dati e di sistemi a tecnologia RFID, ha comunicato che il fatturato del primo trimestre 2008 è stato pari a 96,8 milioni di euro, in calo del 7% sullo stesso periodo dell’anno precedente.Nella comunicazione agli operatori finanziari si spiega che ha

Datalogic, produttore bolognese di lettori di codice a barre, mobile computer per la raccolta dati e di sistemi a tecnologia RFID, ha comunicato che il fatturato del primo trimestre 2008 è stato pari a 96,8 milioni di euro, in calo del 7% sullo stesso periodo dell’anno precedente.

Nella comunicazione agli operatori finanziari si spiega che ha inciso notevolmente l’effetto negativo della forte svalutazione del dollaro, infatti, a cambi costanti, la riduzione sarebbe stata solo del 2% con un fatturato proforma pari a oltre 101,6 milioni di euro.

Da segnalare che il primo trimestre 2007 per Datalogic aveva avuto una crescita straordinaria (+9%) dovuta principalmente all’anticipazione di numerosi ordinativi.

Attualmente la stima degli analisti sul fatturato sull’intero 2008 è pari a 485 milioni di euro e prevde un incremento di poco superiore al 5%. Questo dato implica che nei prossimi tre trimestri si dovrebbe registrare un incremento medio di oltre il 9% per recuperare il terreno perduto.

In ogni caso, poichè oltre il 50% dei costi del gruppo è espresso in dollari americani (a fronte di circa il 35/40% dei ricavi), la rivalutazione dell’euro dovrebbe produrre un effetto positivo sull’utile netto tale da compensare in maniera più che proporzionale la riduzione dei ricavi.

Osservando il livello attuale del titolo (intorno ai 5,7 euro per azione) il giudizio degli analisti è alquanto interessante poichè hanno fissato 6,8 euro per azione il target point.

Ti potrebbe interessare
nVidia bloccherà il chip Hydra 200?
chipset gpu intel

nVidia bloccherà il chip Hydra 200?

MSI è stata la prima azienda a presentare una scheda madre (Big Bang Fuzion in arrivo entro il primo trimestre 2010) che integra un chip in grado di gestire configurazioni multi GPU ibride, anche di diversi produttori.Ma Hydra 200 di Lucidlogix potrebbe infastidire nVidia che dunque, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe intenzione di disattivare il funzionamento

GM-M7800S Luxury: cristalli Swarovski sul nuovo mouse di Gigabyte
gigabyte mouse

GM-M7800S Luxury: cristalli Swarovski sul nuovo mouse di Gigabyte

È ragionevole pensare che alcune fasce di mercato prevedano dispositivi che puntino, non soltanto sulle specifiche tecniche e sull’efficienza, ma anche sul design e sull’impiego di materiali di qualità.In quest’ottica Gigabyte ha pensato un mouse, dal nome GM-M7800S, appartenente alla serie Luxury e dotato di cristalli Swarovski e rivestimento in pelle.Si tratta ovviamente di un

Yahoo e WPP insieme per la pubblicità
advertising itunes

Yahoo e WPP insieme per la pubblicità

Qualche giorno fa, Stephanie Clifford, giornalista del Times, anticipava l’annuncio atteso per la giornata, di una collaborazione tra Yahoo e WPP Group, una rinomata società di pubblicità.La collaborazione è stata fortemente voluta dalle centinaia di editori alle spalle di Yahoo, allettati da una tecnologia chiamata 24/7 Real Media, ideata dalla divisione strategica di WPP, che

Vista SP1 disponibile dal 19 Marzo?
Microsoft

Vista SP1 disponibile dal 19 Marzo?

Le voci di un rilascio imminente di Vista SP1 si fanno sempre più insistenti, e ieri sono state confermate da una pagina apparsa su Amazon che lascia pochi dubbi: le versioni con il Service Pack 1 integrato saranno vendute a partire dal 19 Marzo.La versione scaricabile del SP1 dovrebbe essere rilasciata lo stesso giorno su

Mixer Volume
Microsoft

Mixer Volume

Sembrerebbe a prima vista una banalità, ma in realtà il software che si occupa delle gestione delle sorgenti sonore e dei relativi livelli di volume è stato completamente rinnovato e per certi versi risulta di gran lunga più efficace.Il Mixer Volume, fino alla precedente versione di Windows, gestiva infatti le diverse sorgenti sonore basandosi sulle