Yahoo verso AOL, Microsoft parla con News Corp

Grandi manovre negli ultimi giorni tra i due ex promessi sposi Yahoo e Microsoft. Stando a quanto rivelato da diverse fonti vicino alle due compagini societarie, Yahoo, dopo aver rifiutato l’offerta di Microsoft, avrebbe avviato alcune trattative con AOL, mentre News Corp sarebbe vicina a un’intesa con Microsoft per rafforzare l’offerta di quest’ultima nei confronti

Grandi manovre negli ultimi giorni tra i due ex promessi sposi Yahoo e Microsoft. Stando a quanto rivelato da diverse fonti vicino alle due compagini societarie, Yahoo, dopo aver rifiutato l’offerta di Microsoft, avrebbe avviato alcune trattative con AOL, mentre News Corp sarebbe vicina a un’intesa con Microsoft per rafforzare l’offerta di quest’ultima nei confronti di Yahoo, preda alla quale, evidentemente, Microsoft si ostina a non rinunciare.

Ma Yahoo, come sembra evidente dai comunicati apparsi sulla stampa americana, non sembra ancora pronta a vendersi a Microsoft, e le voci secondo cui la società sarebbe prossima ad un accordo con la Time Warner con l’unità AOL, sembrano confermare questa tendenza.

Purtroppo le notizie trapelano ancora con il contagocce, rendendo difficile una previsione degli analisti su quale potrebbe essere la nuova offerta. Un eventuale accordo tra Yahoo e AOL potrebbe rendere ancora più complessa una valutazione dell’operazione, stimata comunque intorno ai 10 miliardi di dollari. Yahoo dovrebbe ricevere i soldi dalla Time Warner in cambio del 20% della nuova joint formata da Yahoo e AOL.

Nessuna notizia è tuttavia ancora stata confermata dalle società interessate.

Ti potrebbe interessare
AMD Bulldozer: prestazioni simili al Core i7-2600K
amd bulldozer

AMD Bulldozer: prestazioni simili al Core i7-2600K

I primi processori di AMD basati sull’architettura Bulldozer arriveranno sul mercato non prima di settembre, ma in Rete circolano già i primi test effettuati su alcuni engineering sample. Il sito turco DonanimHaber ha pubblicato alcuni interessanti risultati relativi al processore Zambezi a otto core, indicato con la sigla FX-8130P, che mostrano prestazioni comparabili con il

TIM Blackberry Pack: fino a 60 euro di sconto
Google

TIM Blackberry Pack: fino a 60 euro di sconto

Da “oggetto di culto per i business man”, lo smartphone BlackBerry è sempre più ambito anche nel mercato consumer. Il merito è sicuramente di RIM, che, modificando i propri device, è saputa venire incontro alle esigenze di un pubblico sempre più diversificato ma anche delle compagnie telefoniche che attualmente offrono tariffe dati flat a prezzi