QR code per la pagina originale

I videogame sono il “next” mass media?

,

Il 9 Aprile sono stati diffusi da AESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) i dati relativi del mercato italiano dei videogame per l’anno 2007.

Il report disponibile on-line mostra dati di tutto rilievo per il mercato nazionale che conta ben 8 milioni di console di gioco presenti nelle nostre case. Con un flusso di crescita che pare inarrestabile e grazie all’arrivo delle console multimediali casalinghe di nuova generazione come Nintendo Wii, PS3 e Xbox360 in grado di collegarsi a Internet e all’esplosione del fenomeno delle console portatili (DS e PSP ma presto anche Nokia Ngage), sembrerebbe che il mondo dei videgoame sia ormai una realtà tale da costituire un canale di comunicazione alternativo ai tradizionali media.

Non più relegato alla sfera dei “ragazzini” (le console di casa Nintendo hanno rivoluzionato il paradigma aprendosi al mercato di adulti “non giocatori”), sia le console sia i giochi stessi offrono opportunità di comunicazione e interazione di grande impatto, soprattutto perché, a differenza di altri media come TV e Radio, quando si fruisce di tali piattaforme vi si dedica una grande attenzione attiva e si è particolarmente recettivi.

Le domande da porsi sono per quanto tempo ancora il marketing dell’era multimediale ignorerà questo canale potenziale e, al momento del cambio di rotta, se le strategie di comunicazione applicata saranno quelle tipiche dei media di massa tradizionali, quelle del Web o una terza via.