QR code per la pagina originale

A Bari nascerà la prima rete WiMax

,

Chi lo dice che il Sud d’Italia è sempre messo in secondo piano rispetto alle regioni del Nord?
La Puglia e per la precisione Bari, sarà la prima zona italiana in cui verrà attivata una rete WiMax aperta al pubblico. A renderlo noto è AFT-Linkem, una delle aziende vincitrici dell’asta per l’assegnazione delle frequenze per il WiMax.

L’operazione realizzata in collaborazione con l’emittente locale Telebari, prevede l’avvio della sperimentazione e poi l’apertura al pubblico della rete WiMax entro fine estate.
Non manca molto dunque, e i Baresi presto potranno fregiarsi del titolo di “prima città dotata di un network WiMax“.

Ma vediamo i dettaglia e le tappe di questo progetto.
L’investimento è stato di circa 50 milioni di euro e prevede quanto segue: entro giugno, partirà un test sulla rete che verrà attivata solo in alcuni quartieri della città: Murattiano, Poggiofranco e la zona industriale.

Solo successivamente la copertura verrà estesa a tutta la città per poi essere aperta al pubblico.
Per lo step finale si ipotizza il periodo di fine estate. Per allora la rete dovrebbe essere pronta e testata.

Bari è stata scelta perché rappresenta una città tipo: sufficientemente grande, con una importante zona industriale e con un grande polo universitario.
Inoltre l’avvio di questo progetto porterà alla creazione di nuovi posti di lavoro.
Si immagina infatti che a regime, serviranno circa 450 persone tra ingegneri delle telecomunicazioni, addetti commerciali e tecnici vari.
Insomma un progetto che porterà una svolta non solo tecnologica ma anche economica alla Puglia.