QR code per la pagina originale

Napolitano, la stampa, il web

,

Un lancio di agenzia attribuisce al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le seguenti parole.

In un mondo aggressivamente multimediale ci sono sollecitazioni a cui bisogna saper resistere per garantire libertà e dignità della stampa (ANSA)


La domanda è: quali sarebbero queste sollecitazioni provenienti da un mondo aggressivamente multimediale? Perchè dal discorso pare che la tecnologia tolga libertà, invece di aggiungerne. Sembra che la sacralità della carta abbia connotati istituzionali, pare che l’inscalfibilità del passato faccia a pugni con i buoni propositi del presente.

L’ennesima frecciata antitecnologica lanciata contro i nuovi media, semplice incomprensione o cos’altro? Signor Napolitano, cosa intendeva dire? A pochi giorni dal V-day è questa una presa di posizione che va al di là dei contenuti e pone una cortina di fronte al fenomeno Grillo (in cui viene identificato, dal Presidente, l’intero web italiano)?

Vorremmo semplicemente capire.

Qualcuno porti il post su carta stampata e lo giri al Presidente, please