QR code per la pagina originale

Problemi per il chipset nForce 790i in caso di overclock

,

Dopo diverse segnalazioni ricevute, nVidia ha confermato l’esistenza di problemi, in caso di overclock, per il suo ultimo chipset nForce 790i per processori Intel.

La comunicazione ufficiale parla di corruzione dei dati dovuti all’overclock del FSB (Front Side Bus) e all’utilizzo di memorie DDR3 ad alta velocità.

Gli ingegneri stanno verificando il problema e presto nVidia fornirà maggiori informazioni e un aggiornamento alla comunicazione. Non avendo, quindi, fornito dettagli tecnici, il consiglio è quello di ripristinare le impostazioni di default, rimandando per il momento le vostre “voglie” di overclock.

Il chipset nForce 790i è considerato dalla stessa nVidia “la piattaforma più rapida e compatibile con l’overclocking, in grado di supportare la velocità di 2 GHz per i moduli di memoria DDR3”. Per il momento, questa affermazione sembra troppo ottimistica e gli utenti che hanno acquistato schede madri, basate su questo chipset, non saranno molto contenti.

Tra l’altro, nVidia è già incappata in passato in problemi simili. Molti di voi ricorderanno sicuramente l’incompatibilità tra il chipset nForce 4 e alcuni modelli di hard disk SATA della serie DiamondMax di Maxtor. Anche in quel caso, si erano verificati crash del sistema e corruzione dei dati sul disco.