QR code per la pagina originale

Current TV in Italia

,

Alla presentazione di Current TV la parola d’ordine è stata Democrazia, in ogni sfumatura possibile. Al Gore, venuto in Italia proprio per presentare il nuovo canale, che andrà sul 130 di Sky, ha più volte ribadito che Current sarà una TV libera fatta dagli utenti.

Ma cosa è Current? Facciamo una breve panoramica: come già detto si tratta di un nuovo canale televisivo che da due giorni è presente in Italia, grazie anche all’accordo con Sky. La grande novità di Current è che un terzo del palinsesto televisivo sarà creato dagli utenti; brevi Pod, che verranno caricati sul sito Web dall’autore, selezionati dalla redazione e trasmessi. Saranno evitati i soliti gattini e video amatoriali di bassa qualità (almeno questa è la promessa).

Tornando all’evento in sé e per sé, sul palco erano presenti, oltre al già citato Al Gore: Marco Montemagno (Reporter diffuso, Sky TG 24), Tommaso Tessarolo (prossimo direttore di programmazione per Current Italia) e Mark Goldman (Chief Operting Officer di Curent).

Ad aprire le danze è stato proprio Al Gore che ha sottolineato come spesso le TV sono in mano a pochi imprenditori che decidono cosa e quando pubblicare, ha fatto capire chiaramente che Current sarà diversa e che nulla (o quasi) sarà censurato.

Da segnalare in particolar modo, secondo me, la risposta alle domande sugli investitori, nella quale Al Gore ha chiaramente fatto capire che non c’è nessun imprenditore Italiano, che alla partenza negli USA ci sono stati dei prestiti (subito restituiti) e che oggi Current è totalmente libera e indipendente. Alla domanda sulle censure (con esempio su un video scomodo per la chiesa e per il Papa) Al Gore ha risposto molto semplicemente: “lo pubblichiamo”.

Sarà veramente così? Current riuscirà a mantenere le promesse? Beh, penso bisognerà aspettare un po’ prima di poter rispondere a queste domande. Intanto voi cosa ne pensate?

Nota di colore: qualche risolino è apparso in viso a tutti i presenti quando, casualmente, sul grande monitor dietro le spalle di Al Gore, è apparso Silvio Berlusconi in una posa come se volesse prendere il sopravvento su tutto. Purtroppo non ho trovato nessuna foto in giro sul Web.

Update: sembra che qualcuno abbia beccato l’immagine.