Radeon 3870, prezzi al ribasso per Sapphire

Sapphire Technology, uno dei più celebri produttori partner di AMD nel settore delle schede video, ha ufficialmente annunciato un consistente taglio di prezzi per le VGA della serie single GPU top di gamma, le Radeon HD 3870. Il taglio di prezzi, riposiziona i prodotti nella fascia di prezzo compresa tra i 120 e i 150

Sapphire Technology, uno dei più celebri produttori partner di AMD nel settore delle schede video, ha ufficialmente annunciato un consistente taglio di prezzi per le VGA della serie single GPU top di gamma, le Radeon HD 3870. Il taglio di prezzi, riposiziona i prodotti nella fascia di prezzo compresa tra i 120 e i 150 euro.

Saranno dunque disponibili la Sapphire HD 3870 con 512MB di memoria di tipo GDDR3 a 120 euro, mentre la versione dotata delle più performanti memorie GDDR4 verrà commercializzata a 130 euro.

Infine la versione Sapphire HD 3870 Ultimate con 512MB di memoria GDDR4 con raffreddamento passivo e la versione Toxic, overcloccata di fabbrica e sempre dotata di memorie GDDR4, avranno entrambe, come prezzo di riferimento, 150 euro.

Di seguito quanto dichiarato a riguardo dalla stessa Sapphire:

Da notare che con 240 euro si può realizzare un sistema CrossFire composto di due HD 3870 512 MB GDDR3 e, con appena 20 ruro in più, un sistema CrossFire composto da due HD 3870 GDDR4. Se poi si desidera il massimo delle performance è possibile realizzare un sistema CrossFireX con tre schede SAPPHIRE HD 3870 512 MB GDDR4 TOXIC a soli 450 Euro.

Ti potrebbe interessare
10 GB/s in scrittura per gli SSD del futuro

10 GB/s in scrittura per gli SSD del futuro

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Tokyo ha sviluppato una tecnologia per realizzare memorie flash NAND che consente di ridurre i consumi e di aumentare la velocità di scrittura.Utilizzando un materiale ferroelettrico per il gate della singola cella, è possibile ridurre la tensione di alimentazione da 3 a 1 Volt e ridurre i consumi fino

Convertire un’immagine a colori in bianco e nero
Imaging

Convertire un’immagine a colori in bianco e nero

Con l’avvento del digitale si è persa la voglia di realizzare immagini bianco e nero. Eppure, proprio il digitale, ha reso più facile ogni procedura a riguardo. Infatti, non è più necessario utilizzare una specifica pellicola in bianco e nero, basta convertire una normale immagine a colori.Tutto comincia comunque dalla scelta della foto da convertire.

Giovani e media digitali: la snack culture universitaria
Web e Social

Giovani e media digitali: la snack culture universitaria

Giovani e Media digitali è la prima ricerca promossa dall’Osservatorio Nuovi Media – NuMediaBios: si tratta di una ricerca quali-quantitativa volta ad approfondire il rapporto tra media e giovani universitari, ponendo particolare attenzione ad alcuni aspetti come: la familiarità degli studenti nell’utilizzo dei più innovativi strumenti tecnologici; le abitudini di consumo di prodotti e contenuti

Cracker, ovvero terroristi
Software e App

Cracker, ovvero terroristi

«Gli attacchi alle reti dei computer americani potrebbero trasformarsi da semplici inconvenienti a veri e propri disastri in grado di rovinare aziende o addirittura uccidere persone, secondo quanto sostiene il capo di una unità per la sicurezza informatica presso il governo Usa». È questo quanto sostiene Scott Borg, direttore della Cyber Consequences Unit (Ccu) USA,

Microsoft sceglie l’interoperabilità
Software e App

Microsoft sceglie l’interoperabilità

Con una lettera indirizzata alla propria clientela, Bill Gates traccia un crocevia che segnerà il futuro dello sviluppo di casa Microsoft: Redmond, infatti, ha deciso che l’interoperabilità sarà un punto fermo nella progettazione dei propri prodotti