Blu-ray vince ma non convince, i consumatori preferiscono i DVD

Sono passati tre mesi dalla vittoria del Blu-ray sull’HD DVD, ma il formato di casa Sony sembra non convincere ancora il pubblico: a dimostrarcelo le scarse vendite dei lettori, nonostante l’incremento della pubblicità e la spinta data dalle case di produzione.I numeri parlano chiaro: le vendite dei modelli stand-alone negli Stati Uniti sono diminuite del

Sono passati tre mesi dalla vittoria del Blu-ray sull’HD DVD, ma il formato di casa Sony sembra non convincere ancora il pubblico: a dimostrarcelo le scarse vendite dei lettori, nonostante l’incremento della pubblicità e la spinta data dalle case di produzione.

I numeri parlano chiaro: le vendite dei modelli stand-alone negli Stati Uniti sono diminuite del 40% tra Gennaio e Febbraio, per poi riprendersi di un misero 2% il mese successivo.

Cosa si cela dietro queste cifre sconfortanti? La risposta più scontata sembra essere quella che il buon vecchio DVD soddisfa ancora la maggior parte dei consumatori, e, inoltre, la qualità offerta dal Blu-ray non sembra ancora tale da giustificare i prezzi così elevati dei lettori.

E a onor del vero, chi ha fatto progressi, ultimamente, è stato proprio il formato DVD, perché grazie alla tecnica dell’upscaling, è adesso possibile beneficiare di risoluzione più alta su televisori di ultima generazione.

Qual è il vostro punto di vista? Pensate che valga la pena investire in un lettore Blu-ray o preferite restare ancorati al formato DVD ancora per un po’? Sarebbe interessante se condivideste la vostra esperienza personale avuta col formato di casa Sony, positiva o negativa che sia, così da ascoltare in prima persona la voce dei consumatori.

Ti potrebbe interessare
Google conferma l’acquisizione di Zagat
Google

Google conferma l’acquisizione di Zagat

Con un comunicato diffuso in queste ore Google ha annunciato l’acquisizione di Zagat, un servizio che si occupa di raccogliere e catalogare recensioni e schede relative a ristoranti, negozi e varie attività locali in genere, fornendo così ai propri utenti la possibilità di consultare un database aggiornato e completo sui punti di interesse di moltissime

Microsoft lancia l’allarme: attenti alle mail truffa

Microsoft lancia l’allarme: attenti alle mail truffa

La crisi finanziaria ha stimolato la fantasia dei truffatori tanto da inventarsi nuovi modi per truffare le persone. L’avvertimento è anche lanciato da Microsoft.In effetti, i truffatori si servono di email per chiedere ai consumatori di sostenere banche sull’orlo del collasso con il pagamento di quote che saranno poi rimborsate a condizioni più vantaggiose.

Steal this film
Imaging

Steal this film

Un bel documentario sulla proprietà intellettuale che invita alla copia e alla libera circolazione. Un bel contraddittorio a chi difende i diritti per la proprietà intellettuale.Il video ha già fruttato qualcosa come 5000 dollari di donazioni! Forse il vecchio Copyright non funziona più?Parte I bw3HNTRpP-I]