QR code per la pagina originale

YouReporter.it e il reporter diffuso

,

Con tutto il rispetto per ANSA e per gli interessati, forse i toni sono eccessivamente promozionali. Poco giornalistici. Però la cosa merita attenzione al pari di altri progetti ben più altisonanti.

In sole due settimane ‘YouReporter.it’ si e’ trasformato in un fenomeno di quel tipo di ‘citizen journalism’ proposto da Al Gore

Impossibile commentare la cosa, ci si fida delle sensazioni espresse. La parola “fenomeno” è però forse logora e l’uso di Al Gore sembra molto un traino opportunistico.

Sviluppato da giovani guru della rete, tra Padova e Milano, ‘YouReporter vuole semplicemente integrare i media – spiega Stefano De Nicolo, uno dei soci fondatori della realta’ imprenditoriale che opera nell’informazione della rete -. Questo grazie ai contributi dei cittadini quando sono testimoni di eventi di cronaca, oppure con qualcosa da raccontare’.

Ohibò, i guru c’è da pensare che siano ben altri. Ai fondatori di YouReporter.it (Stefano De Nicolo e Alessandro Coscia) comunque va tutto l’incoraggiamento per l’ennesimo coraggioso esperimento portato avanti nel campo del giornalismo “di strada”. Si rivolgano a Montemagno: entrambi fanno specifica allusione al “reporter diffuso“.