QR code per la pagina originale

Terremoto in Cina: il Web si ferma per tre giorni

I tre giorni di lutto nazionale indetto per ricordare le vittime del terremoto nella regione del Sichuan interessano anche i siti Web cinesi, che limiteranno le loro offerte di intrattenimento come richiesto dal governo di Pechino

,

Mentre tra le macerie delle città e dei villaggi in Sichuan distrutti dal devastante terremoto si continua a scavare, la Cina ha da poco iniziato il primo dei tre giorni di lutto nazionale indetti dal governo di Pechino per ricordare le oltre 30mila vittime del sisma. Le 72 ore di lutto interessano tutte le principali attività della nazione, compresi gli organi di stampa, le televisioni e lo stesso Web, generalmente assoggettati alle strette maglie della censura di Pechino. Il governo cinese ha infatti imposto la sospensione di tutte le attività di intrattenimento sulla Rete, imponendo tre giorni di riflessione e raccoglimento intorno alle famiglie delle vittime e dei superstiti del terremoto che una settimana fa ha devastato la regione del Sichuan.

Sohu.com, uno dei principali siti Internet di informazione cinesi, si presenta agli utenti in un sobrio formato in bianco e nero, con l’invito a sostenere le centinaia di migliaia di persone scampate al sisma con donazioni e gesti concreti per alleviarne le sofferenze. Anche il motore di ricerca Baidu, primo per le ricerche in Cina, sarà listato a lutto per i prossimi tre giorni, offrendo notizie e informazioni utili per supportare i terremotati del Sichuan. I risultati delle ricerche sembrano, almeno al di fuori della Cina, condurre a tutti i siti Web compresi quelli tradizionali di intrattenimento.

I portali per la condivisione di video più utlizzati dagli internauti cinesi, come Youku e Tudou, presentano nelle rispettive homepage numerosi filmati legati alla tragedia del sisma. Attraverso le funzioni di ricerca è comunque possibile accedere alle altre aree dei portali, visionando normalmente i filmati musicali o i video prodotti e caricati dagli stessi utenti iscritti ai due siti web.

  1. 1
  2. 2