QR code per la pagina originale

La GPL trionfa su Skype chiamato in causa per un telefono VoIP

,

Le critiche e le cause contro Skype sono veramente tante, di certo molte sono suscitate solamente da invidia e successo che il celebre software di VoIP ha ottenuto e continua a ottenere passando come un macigno sopra ad altre proposte VoIP concorrenti.

Ma questa volta a Skype non è andata per il verso giusto, la questione chiamava in causa Skype e la gpl-violations.org, un’associazione no profit che incolpa Skype di violare la licenza GNU GPL.

Ma Skype ha deciso di evitare di controbattere la questione, per paura di perdere o per evitare una causa e un fastidio in più, rinunciando così alla possibilità di ribaltare la sentenza emessa da una corte tedesca.


La notizia riportata da ars technica, parla di un telefono VoIP incriminato, si tratterebbe del “WSKP100” che utilizza si un sistema operativo Linux ma non è accompagnato né da una copia della licenza GPL né dal codice sorgente coperto da tale licenza.

Sembra che la causa sia scaturita solo dopo un incontro pacifico per risolvere la questione, ma dopo il tentativo fallito allora l’organizzazione no profit ha chiesto un’ingiunzione contro Skype, la casa ha però rinunciato al ricorso decidendo di mettere una pietra sopra a questa causa, non restano quindi che poche settimane di tempo per adeguarsi alla sentenza tedesca e conformare quanto prescritto dalla licenza GPL.