QR code per la pagina originale

Microsoft dice no al cyberbullismo

Microsoft si fa portavoce di una campagna di promozione sociale contro il cyberbullismo.

,

Microsoft si fa portavoce di un importante messaggio sociale, quello di stop al cyberbullismo, ovvero al bullismo che prevede l’uso delle nuove tecnologie.

Chi è iscritto alla newsletter “Microsoft at Home” si vedrà infatti recapitare in questi giorni un messaggio con il link al sito Stopcyberbullismo.it, iniziativa di “Buongiorno” e “futuro@lfemminile”, che porta il marchio di “Sicuramente Web, L’impegno di Microsoft per un mondo digitale migliore”.

Come tutti noi possiamo constatare dalle recenti notizie dei TG, il fenomeno del cyberbullismo ha preso oramai piede anche in Italia e sono purtroppo molti i giovani, specialmente in età adolescenziale, ma anche bambini, che si divertono a pubblicare sul Web video in cui maltrattano i compagni, anche invalidi, infastidiscono le ragazze e compiono opere di ogni tipo contro il comune senso civico, non solo macchiandosi di colpe di varia gravità, ma anche coinvolgendo le vittime in un’umiliante pubblicizzazione che può lasciare segni indelebili.

Il sito promosso da Microsoft offre una serie di documenti multimediali con lo scopo di approfondire l’argomento e sensibilizzare giovani e adulti su questo fenomeno così in crescita: dai video, ai giochi, ai pareri degli psicologi, al forum. Strumenti diversi per un impegno unilaterale: no al bullismo, che sia digitale o non!