QR code per la pagina originale

AMD infrange la barriera del teraflop

AMD ha da poco presentato la nuova serie FireStream 9250, che sfrutta la tecnologia GPGPU per elaborare enormi moli di dati. Nella modalità in singola precisione, la nuova soluzione tecnologica ha infranto la barriera di un teraflop di operazioni

,

Nuovo importante passo in avanti nella potenza massima di calcolo dei microchip. La nuova frontiera è stata raggiunta questa volta da Advanced Micro Devices (AMD), che ha da poco presentato alcuni chip destinati a infrangere la barriera di un teraflop di operazioni a virgola mobile nella modalità in singola precisione e circa 200 gigaflop per i calcoli in doppia precisione sempre a virgola mobile. I processori fanno parte della serie AMD FireStream 9250 e sono stati presentati a Dresda (Germania) nel corso dell’International Supercomputing Conference.

Montato su una scheda dotata di slot PCI singolo, il nuovo dispositivo di AMD consente l’elaborazione di enormi moli di dati in tempi estremamente ridotti rispetto alle tradizionali CPU. Nel corso di alcuni test effettuati su database comprendenti numerosi e complessi dati finanziari, FireStream si è rivelato molto più performante rispetto ai sistemi “CPU alone” (fino a 55 volte più veloce), consentendo di compiere decisioni molto più rapidamente e oculatamente nell’ambiente finanziario simulato per la sperimentazione. Un risultato molto importante, che colloca la nuova soluzione tecnologica di AMD ai primi posti nella scelta delle unità di calcolo per server, ma anche per le normali postazioni desktop cui è richiesta una grande capacità di calcolo.

FireStream 9250 comprende una memoria DDR3 ad alta velocità da 1 Gb, che consente l’elaborazione contemporanea di una grande mole di dati senza compromettere stabilità e performance del sistema. Il consumo energetico è nella norma, se rapportato alla potenza di calcolo del chip: circa 150 watt, il che equivale a oltre otto gigaflop per watt.

Salvo cambiamenti o imprevisti, i nuovi FireStream appena presentati dovrebbero raggiungere il mercato nel corso del prossimo autunno, aumentando così ulteriormente la scelta di processori e soluzioni per l’elaborazione dei dati offerta da AMD. La soluzione GPGPU, che sfrutta dunque le capacità di calcolo dei chip studiati per le schede grafiche per scopi diversi dalla creazione di una immagine tridimensionale, sarà venduta al prezzo di 999 dollari.