Vodafone si ritira dalla corsa per Tiscali

Finale di settimana pesante per Tiscali, dopo che anche il Financial Times ha messo in forse la presentazione di un’offerta di Vodafone per l’ISP cagliaritano.Il giornale finanziario della City, citando fonti vicine alla gara, scrive che il colosso del mobile britannico non presenterà un’offerta per Tiscali.Vodafone viene considerato il pretendente più probabile per la società

Finale di settimana pesante per Tiscali, dopo che anche il Financial Times ha messo in forse la presentazione di un’offerta di Vodafone per l’ISP cagliaritano.

Il giornale finanziario della City, citando fonti vicine alla gara, scrive che il colosso del mobile britannico non presenterà un’offerta per Tiscali.

Vodafone viene considerato il pretendente più probabile per la società fondata da Renato Soru perché sarebbe interessata a rilevare sia gli asset britannici che quelli italiani.

Vodafone non ha voluto commentare e una portavoce di Tiscali ha ribadito quanto dichiarato in relazione ad un articolo di MilanoFinanza in cui si diceva che il gruppo britannico non aveva ancora formalizzato un’offerta e che la prosecuzione del negoziato era in forse.

Secondo il Financial Times, Tiscali avrebbe ricevuto almeno un’offerta e resterebbero in corsa la britannica BSkyB, Carphone, Warehouse, Wind e Swisscom (cui fa capo Fastweb).

Vodafone potrebbe tornare ad essere della partita, scrive ancora il quotidiano, se Tiscali non raggiungesse un accordo con uno dei quattro pretendenti ancora in gara.

Una fonte vicina alle trattative in passato aveva detto a Reuters che Vodafone aveva presentato un’offerta preliminare non vincolante sia per la divisione italiana che per quella inglese di Tiscali.

Le quotazioni del titolo, che avevano raggiunto livelli impensabili fino a poco tempo fa, si sono drasticamente ridimensionate e trattano intorno ai 2 euro per azione.

Ti potrebbe interessare
Funzionalità di Microsoft Surface
Imaging

Funzionalità di Microsoft Surface

Negli ultimi giorni si sta parlando tantissimo di multi-touch. In questo filmato vengono mostrate le principali funzionalità di Microsoft Surface, uno dei sistemi che per primo implementa questa tecnologia. Per chi non lo sapesse, Surface è un monitor LCD da 30″ con diverse funzionalità touch.