Fare la pelle all’orso, come salvarsi in borsa

Cosa fare se si investe in borsa con grandi speranze e poi si rimane invischiati in un mercato al ribasso (orso)?La risposta non è sempre semplice, ma è possibile seguire alcune regole basi e fondamentali per non commettere errori pacchiani e per gestire con serenità il proprio portafoglio.La prima regola è anche la più disarmante:

Cosa fare se si investe in borsa con grandi speranze e poi si rimane invischiati in un mercato al ribasso (orso)?

La risposta non è sempre semplice, ma è possibile seguire alcune regole basi e fondamentali per non commettere errori pacchiani e per gestire con serenità il proprio portafoglio.

La prima regola è anche la più disarmante: vendere e riflettere. A salite violente seguono sempre cadute rovinose e generalizzate, pertanto è meglio alleggerire tutte le posizioni o addirittura uscire del tutto dal mercato.

In una fase di ribasso gli unici titoli per i quali vale la pena rischiare devono soddisfare due criteri di analisi fondamentale: devono essere azioni di aziende leader nel loro settore e non devono subire molto le variazioni macroeconomiche.

Fondamentale è non avere fretta di ricomprare, evitare le “trappole dell’orso”, cioè non comprare al primo rimbalzo tecnico. Occorre ricordare che ogni inversione di trend necessità sempre di un periodo di oscillazione all’interno di range definiti.

Come sempre, ancor di più in queste fasi di mercato, è necessario controllare la qualità dei titoli, verificare la capacità dell’azienda di generare utili e monitorare i parametri fondamentali della società.

Infine una piccola tecnica vincente può risultare questa: quando il panico dilaga i gestori patrimoniali sono costretti a vendere anche i titoli buoni per far fronte ai riscatti in liquidi chiesti dai clienti. In questo momento è importante selezionare i cavalli vincenti e investire su questi asset con un orizzonte temporale di 18-24 mesi.

Ti potrebbe interessare
Offeso un sacerdote, condannata Google Orkut
Business

Offeso un sacerdote, condannata Google Orkut

Google è stata condannata in Brasile al risarcimento di 8500 dollari nei confronti di un sacerdote che si è trovato accusato di molestie sessuali su adolescenti da parte di anonimi su Orkut. Google ha difeso l’anonimato ed ha perso ora la causa in appello

Tim Exclusive Estate 2009: lista di cellulari gratis
Google

Tim Exclusive Estate 2009: lista di cellulari gratis

Per chi non lo sapesse, TIM riserva ad alcuni “clienti selezionati” una particolare promozione che permette loro di portarsi a casa gratuitamente un telefono cellulare anche di ultimissima generazione. La promozione prende il nome di Tim Exclusive e rende però obbligatoria una ricarica di almeno 25 euro al mese.La nuova Tim Exclusive Estate 2009 è

Quali PC saranno compatibili con Microsoft Virtual PC?
Microsoft

Quali PC saranno compatibili con Microsoft Virtual PC?

Negli scorsi articoli, si è parlato della possibilità di utilizzare le applicazioni compatibili esclusivamente con Windows XP all’interno di Windows 7, attraverso la “modalità Windows XP“, e della possibilità di retrocedere al precedente sistema operativo grazie ai diritti di downgrade concessi da Microsoft.Queste funzionalità, studiate appositamente per garantire completa compatibilità anche con hardware e software

Steve Jobs all’Università di Stanford
Imaging

Steve Jobs all’Università di Stanford

Forse non tutti sanno che Steve Jobs, papà di Apple e Pixar, all’Università c’è andato solo per sei mesi. Forse non tutti sanno che addirittura Jobs fu licenziato dalla Apple, l’azienda che lui stesso aveva fondato.A parlare della sua storia ci pensa l’iCEO in persona, in un discorso all’università di Stanford, per la cerimonia di

Dictionary: ricercare le parole che iniziano con…
Apple

Dictionary: ricercare le parole che iniziano con…

Conoscete e usate la Widget Dictionary?Personalmente la trovo ottima perché è velocissima e non necessita di una connessione a internet per ricercare il significato di una parola inglese.Leggendo tra le pagine di Macosxhints.com ho trovato questo trucco (no, forse sarebbe più esatto definirlo una funzione nascosta): ottenere un elenco di tutte le voci del dizionario