QR code per la pagina originale

Google fa marcia indietro sul Live streaming

,

Mesi fa, uno dei co-fondatori di Google aveva anticipato che presto l’azienda sarebbe entrata nel settore del Live streaming. Oggi invece fa dietro-front.

Michael Learmonth evidenzia infatti come, dopo un’attenta valutazione dei costi-benefici dell’operazione live straming, si è evidenziato come i problemi sarebbero molti più dei vantaggi.

Intanto ci vorrebbero molti investimenti in infrastrutture, dall’upgrade dei server all’aumento di banda a disposizione. Inoltre, un elemento non sottovalutato da Google, gli ulteriori problemi che nascerebbero dalla difficoltà di controllare i video protetti da copyright, che già oggi con i semplici video si ha difficoltà a controllare.

Insomma, Learmonth dice che per almeno altri due anni, difficilmente Google sarà un diretto concorrente di Justin.tv o Ustream.